Contenuto sponsorizzato

"Stop all'alcol'', la nuova ordinanza del sindaco di Trento: sarà in vigore da domani. Ecco le zone interessate

La decisione è arrivata a seguito del fatto che nella zona di piazza della Portela e nelle vie limitrofe si sono verificati ripetutamente in passato fenomeni di degrado quali l’abbandono di rifiuti, l’espletamento di bisogni corporali sulla pubblica via, schiamazzi e situazioni di disturbo della quiete e che tali situazioni risultano essere agevolate o aggravate dall'abuso di alcol

Pubblicato il - 15 marzo 2022 - 15:37

TRENTO. Entrerà in vigore a partire da domani, 16 marzo, fino al 16 aprile 2022 la nuova ordinanza firmata dal sindaco di Trento con il divieto di consumo e detenzione di bevande alcoliche in piazza della Portela e piazza da Vinci. L'iniziativa, già anticipata nelle scorse ore (QUI L'ARTICOLO) "serve per fare in modo che ci sia una migliore possibilità di frequentazione positiva da parte delle persone” aveva spiegato a IlDolomiti.it il sindaco Franco Ianeselli.

 

Il perimetro deciso dal Comune comprendente piazza della Portela, via Roma (da Piazza della Portella fino a via San Giovanni) via Prepositura, Piazza L. da Vinci e via Torre Vanga (da piazza L. da Vinci fino a galleria Torre Vanga). All'interno di questo perimetro entrerà in vigore il divieto di consumo di bevande alcoliche e superalcoliche e la detenzione delle stesse anche in contenitori chiusi ad esclusione del consumo effettuato in base alle disposizioni vigenti negli spazi dei pubblici esercizi autorizzati.


Tutto ciò a seguito del fatto che nella zona di Piazza della Portela e nelle vie limitrofe si sono verificati ripetutamente in passato fenomeni di degrado quali l’abbandono di rifiuti, l’espletamento di bisogni corporali sulla pubblica via, schiamazzi e situazioni di disturbo della quiete e che tali situazioni risultano essere agevolate o aggravate dall'abuso di alcol. La zona, ha spiegato sempre in una nota il comune, inoltre è stata in più occasioni oggetto di segnalazioni da parte di cittadini e comitati, che lamentano oltre a fenomeni di spaccio di stupefacenti, anche le situazioni di degrado e di disturbo dovute a comportamenti incivili agevolati in molti casi dall'abuso di sostanze alcoliche.

 

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 28 giugno 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
30 giugno - 06:01
I contagi sono in aumento anche in Trentino, nell'ultimo bollettino dell'Apss sono stati registrati oltre 500 casi di positivi in 24 ore. [...]
Cronaca
29 giugno - 20:24
David Dallago ha chiesto di essere ascoltato dalla Pm e questo potrebbe avvenire già entro questa settimana. Nei giorni scorsi, intanto, sono [...]
Cronaca
29 giugno - 20:08
Provincia e Apss intervengono sulla questione dopo i danneggiamenti di questa notte in Piazza Dante: “Il soggetto era già conosciuto e Apss era [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato