Contenuto sponsorizzato

Va in piazza e spara in aria alcuni colpi, i carabinieri lo rintracciano e lo deferiscono

I fatti si sono svolti a Cavedine ieri sera. Questa mattina i militari lo hanno trovato e gli hanno sequestrato la pistola a salve

Pubblicato il - 13 aprile 2018 - 18:03

CAVEDINE. Si è recato in piazza e ha cominciato a sparare senza nessun motivo spaventando e non poco la cittadinanza. E' successo ieri sera a Cavedine in Piazza Italia. Un uomo di 53 anni del posto dopo essere stato in un locale e aver fatto bella mostra della sua pistola (una scacciacani con munizioni a salve) priva però di tappino rosso è uscito in strada e raggiunta la piazza centrale del paese ha esploso una serie di colpi

 

Nella mattinata di oggi è giunta la segnalazione ai carabinieri di Madruzzo dell'episodio. Immediatamente i militari dell’Arma si sono mobilitati e hanno cominciato ad indagare assumendo le opportune informazioni. L'attività d’indagine ha permesso non solo di deferire in stato di libertà il presunto autore del fatto, ma anche di rinvenire nella disponibilità dello stesso, 53enne del posto, la pistola, rivelatasi a salve, completa di un cospicuo numero di munizioni a salve.

 

Alla luce di quanto emerso, la pistola è stata sottoposta a sequestro ed il cittadino è stato deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Trento.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 novembre 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 novembre - 05:01

E' un po' presto per tirare le conclusioni. Il percorso verso dicembre è lungo e ci sono audizioni, emendamenti e votazioni in mezzo. Ma la manovra sembra piccola, molto piccola, rispetto alle possibilità e alle capacità del Trentino. Tante scelte e decisioni potrebbero essere rimandate al prossimo assestamento di bilancio

19 novembre - 19:41

Sono una quarantina i soci iscritti alla cooperativa Radio Taxi Trento che operano sul territorio provinciale. "La sicurezza negli anni è diminuita" ha spiegato il presidente Braccia. Al via, intanto, il "Taxi Rosa" per donne e minori che possono usare i mezzi nella fascia notturna con un buono sconto di 5 euro

19 novembre - 20:12

I contesti più critici sono rappresentati dalle frane verificatesi nel fondo valle e dalle valanghe in alta quota, la Pat: “Monitoriamo la situazione”. Rimane chiusa la strada statale 240, che collega Riva del Garda con Torbole, per la possibilità che altri massi si stacchino dal Monte Brione

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato