Contenuto sponsorizzato

Val di Fassa isolata, preoccupano Avisio e San Pellegrino, evacuate alcune zone. In Val di Fiemme l'acqua invade Ziano

A causa della situazione di emergenza ha ceduto il ponte della Cascata. Situazione difficile nelle Valli di Fiemme e Fassa

Di L.A. - 29 ottobre 2018 - 22:13

TRENTO. Preoccupa il livello dell'acqua dei torrenti Avisio e San Pellegrino. I corsi d'acqua si sono alzati in maniera critica e per questo il Comune di Moena ha disposto l'evacuazione delle zone interessante. L'amministrazione sconsiglia inoltre di rimanere negli interrati e cantine. 

A questo si aggiungono i continui boati di alberi che cadono sotto i colpi delle raffiche di vento in paese e lungo le arterie. La Val di Fassa è praticamente isolata tra smottamenti e piante in strada, sono particolarmente critiche le situazioni di passo Sella e Pordoi.

Risultano problemi alla viabilità verso la valle di Fiemme (accessibile dalla Valfloriana), tanti gli allagamenti e si segnala il crollo del ponte della Cascata.

Difficile la situazione a Ziano, le strade si sono trasformate in fiumi ed è in corso un incendio boschivo per il cedimento di un traliccio.

 

 

Sono costanti in tutto il Trentino i monitoraggi ai corsi d'acqua, mentre la macchina dei soccorsi è sempre operativa a pieno regime.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 13:10

Dopo quanto accaduto a Ischgl tra febbraio e marzo il cancelliere austriaco ha annunciato una serie di misure che si applicheranno questa stagione sulle piste. Mascherine in funivia, distanza di un metro gruppi di massimo 10 persone per le scuole di sci

24 settembre - 10:46

Era stato ricoverato al Negrar. Sono sopraggiunte delle complicanze a seguito della caduta e così è deceduto. Nell'incidente si era ferita anche la figlia di 40 anni

24 settembre - 11:50

Al ballottaggio ci sono l'ex sindaco e l'imprenditore Zanin. Decisivo diventa quel 13% che è stato preso dal candidato dell'Svp che, per ovvi motivi, non può imparentarsi con ultra nazionalisti e figure vicine all'ultra destra. Intanto i nostalgici di Casapound salutano il consiglio: '' Siamo i fantasmi di una guerra che non abbiamo fatto, ma siamo i guerrieri di una pace durata troppo a lungo. Ancora qui ci ritroverete tra mille anni e mille anni ancora''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato