Contenuto sponsorizzato

Valanga in Val Taviela travolge uno sciatore, salvato dal soccorso alpino

A dare l'allarme un altro sciatore che è riuscito a non rimanere bloccato dal distacco nevoso avvenuto a monte dei due che si trovavano a quota 2.300 metri

Pubblicato il - 15 febbraio 2018 - 13:06

PEIO. E' stato salvato grazie all'intervento del soccorso alpino. Uno sciatore è stato recuperato dopo che era stato travolto da una valanga in Val Taviela sopra Pejo. L'allarme è scattato intorno alle 11 e subito è stato mobilitata la stazione di soccorso alpino di Peio.

 

A chiedere aiuto un secondo sciatore che era riuscito a non rimanere bloccato dalla neve staccatasi più a monte che invece ha travolto l'amico. I due si trovavano a quota 2.300 metri, circa. La zona, come il resto dell'area, era contrassegnata con un rischio valanghe moderato.

 

Meteotrentino specifica infatti, nel suo bollettino odierno, che "distacchi spontanei significativi sono poco probabili e per eventuali distacchi provocati è necessario un forte sovraccarico. Tuttavia oltre i 2200-2400 m di quota sono presenti numerosi lastroni di neve ventata non ancora ben consolidati, che talvolta poggiano su un manto preesistente con strati interni deboli ancora favorevoli alla propagazione delle fratture; in particolare in zone sottovento, a ridosso delle creste, nelle conche e nei canaloni o in prossimità di bruschi cambi di pendenza. In queste localizzazioni, specie se molto ripide e all'ombra, il distacco delle valanghe è possibile anche con debole sovraccarico".

 

Fortunatamente l'uomo, un 30enne di Peio, è stato recuperato dal soccorso alpino che è giunto sul posto in tempi rapidissimi. L'uomo ha riportato vari traumi ed è stato portato al Santa Chiara d'urgenza.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 6 marzo 2021
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 marzo - 09:49

"Abbiamo una sede di 500 metri quadri coperti e un parcheggio privato di 18 posti auto con altri parcheggi vicini” ha spiegato l'Imam Aboulkheir Breigheche. Yassine Lafram, presidente dell'Unione delle Comunità Islamiche del nostro Paese: “Con grande sensibilità per il tema della sanità pubblica e un grande senso di appartenenza siamo disponibili a dare il nostro contributo per uscire tutti insieme al più presto da questa situazione”

07 marzo - 05:01

I sindacati Cgil, Cisl e Uil: "Chi chiedeva trasparenza e azioni concrete per contenere il contagio veniva accusato, mentre in realtà voleva solo preservare il territorio. Com'è che diceva il presidente Maurizio Fugatti? 'E poi si tira la riga e si vede il risultato'. Eccolo purtroppo". Zanella (Futura): "Giudizio impietoso. E non interessa del personale al collasso, mica c'è lui a riorganizzare e farsi turni massacranti"

07 marzo - 09:13

Secondo una prima ricostruzione l’auto, una Fiat Panda, guidata dal 35enne ha accidentalmente invaso la corsia opposta proprio mentre stava sopraggiungendo il furgone guidato dal fratello Manuel. L’impatto è stato terribile, nell’incidente ha perso la vita Amos Dalla Verde

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato