Contenuto sponsorizzato

Automobile centra una moto che, a sua volta, finisce contro un altro centauro

L'incidente sulla provinciale 84 all'altezza della svolta per Brusino. Coinvolti tre mezzi, una persona in ospedale

Pubblicato il - 29 maggio 2019 - 13:05

CAVEDINE. Attimi di paura a Cavedine per un incidente che ha coinvolto un'automobile e due moto.

 

È accaduto quando mancavano pochi minuti alle 12 sulla strada provinciale 84 che da Cavedine porta a Vigo.

 

Difficile dire ancora con esattezza quale sia stata la dinamica. Sembra che un motociclista, impegnato in una svolta a sinistra provenendo da Vigo verso Brusino (all'imbocco della strada che porta al centro abitato), non sia stato visto da un'automobile che arrivava in quel momento. Il conducente della vettura non avrebbe fatto in tempo a frenare per evitare l'impatto con la moto.

Il motociclista è stato sbalzato dal mezzo e la sua moto, secondo una prima ricostruzione, è stata sbalzata anch'essa ed è finita contro un altro motociclista, colpendolo sembra fortunatamente solo di striscio.

 

Dopo l'allarme, i soccorsi sono arrivati velocemente: sul posto si sono portati la polizia locale, i vigili del fuoco volontari di Cavedine e i sanitari con un'ambulanza. Il primo motociclista è stato soccorso e portato in codice giallo all'ospedale di Arco.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

24 settembre - 13:10

Dopo quanto accaduto a Ischgl tra febbraio e marzo il cancelliere austriaco ha annunciato una serie di misure che si applicheranno questa stagione sulle piste. Mascherine in funivia, distanza di un metro gruppi di massimo 10 persone per le scuole di sci

24 settembre - 14:48

Durante l'ennesima lite in piena notte un vicino di casa ha lanciato l'allarme e ad intervenire sono stati immediatamente i carabinieri 

24 settembre - 11:40

La ricerca è di interesse mondiale e vuole comprimere gli atomi di idrogeno per creare in laboratorio un superconduttore dalle prestazioni molto elevate, che non si surriscalda e non disperde energia, di grande interesse per l'elettronica e per il settore dell'energia

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato