Contenuto sponsorizzato

Fuggono gridando ''non ci prenderete mai''. Arrestati un attimo dopo dai carabinieri, due ladri

I due uomini stavano tentando un colpo in via della Mendola a Bolzano quando visto l'arrivo della pattuglia sono fuggiti, ma la fuga è durata poco

Pubblicato il - 18 November 2019 - 15:51

BOLZANO. Mentre fuggivano hanno anche urlato ai loro inseguitori che non li avrebbero mai presi. E invece le cose sono andate diversamente. A Bolzano, ieri sera, nella zona di Nova Levante alcuni residenti hanno assistito a un inseguimento in piena regola. Da una parte i carabinieri della radiomobile del capoluogo e i colleghi della stazione di Nova Levante. Dall'altra due ladri che avevano da poco tentato il colpo in un appartamento di via della Mendola. 

 

I malviventi, quando si sono accorti della pattuglia in divisa subito si sono dati alla fuga, scappando a piedi e  disperdendosi nella campagna adiacente, immediatamente inseguiti dai carabinieri. La fuga di uno dei due è durata però poco, quando la sua strada è stata sbarrata dall’arrivo in rinforzo del personale in abiti borghesi che lo bloccava, mentre l’altro fuggitivo è stato individuato e fermato dai militari della Stazione di Nova Levante impegnati nel medesimo servizio.

 

I due uomini, entrambi cittadini stranieri di origine albanese di 34 anni e di 28 anni, noti alle forze dell'ordine con precedenti specifici per furto, ed entrambi non residenti in provincia, sono quindi stati tratti in arresto per furto aggravato e possesso di strumenti idonei allo scasso e condotti al carcere di Bolzano a disposizione dell’autorità giudiziaria del capoluogo.

 

Durante la loro fuga, notati da un cittadino, come scritto, hanno anche provato a farsi beffe degli inseguitori ridendo e urlando in italiano che non li avrebbero mai presi la caparbietà e la determinazione messa in campo dagli uomini dell’arma, ha però reso vano il loro tentativo di far perdere le tracce e di fuggire.

 

Gli stessi inoltre sono stati trovati con indosso gli indumenti adatti per travisarsi e non essere riconosciuti. Tutto il materiale è stato sequestrato, e sono in corso delle verifiche per eventualmente risalire ad altri colpi che possono aver realizzato in città e provincia.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 20 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
21 October - 16:52
La denuncia arriva da Sinappe, ferito un ispettore di circa 50 anni. Martedì sera un altro agente era stato aggredito e poi accompagnato in [...]
Cronaca
21 October - 16:06
Sono stati analizzati 11.610 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 40 positivi e 0 decessi. Ci sono 12 persone in ospedale, di [...]
Cronaca
21 October - 16:16
Diplomato al triennio jazz del Conservatorio di musica Bonporti di Trento ha poi studiato al dipartimento di jazz del Conservatorio di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato