Contenuto sponsorizzato

Il soccorso alpino volta pagina, Mauro Mabboni è il nuovo presidente: ''Superiamo i dissapori interni, dobbiamo lavorare assieme verso una sola direzione''

E' stato eletto ieri sera. Guida alpina, tecnico di Elisoccorso, Istruttore nazionale del Soccorso Alpino e già delegato di zona del Basso Trentino prende il posto di Adriano Alimonta. "Dobbiamo superare i problemi affinchè si torni a parlare di Soccorso Alpino esclusivamente per il suo impegno sul campo nel soccorso in montagna e nella prevenzione degli incidenti su terreno impervio"

Pubblicato il - 13 febbraio 2019 - 20:26

TRENTO. Serve tornare “a parlare di Soccorso Alpino esclusivamente per il suo impegno sul campo nel soccorso in montagna e nella prevenzione degli incidenti su terreno impervio. Dobbiamo ritrovare l’armonia e il dialogo per il bene di tutta l’Organizzazione”, queste le prime parole di Mauro Mabboni nuovo Presidente del Soccorso Alpino Trentino eletto ieri sera alla prima votazione nel corso dell'assemblea ordinaria dei Capostazione e Vicecapostazione del Soccorso Alpino - Servizio Provinciale Trentino.

 

I lavori si sono aperti con un messaggio inviato dal Presidente della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti. “Colgo questa occasione – ha spiegato Fugatti - per ribadire quanto la nostra comunità consideri importante il servizio che ognuno di voi presta all’interno del nostro sistema della Protezione Civile; sistema che ha raggiunto la considerazione di cui gode oggi grazie soprattutto all’apporto di professionalità ad alta specializzazione come la vostra. Nella consapevolezza che l’attrattività del nostro territorio si misura anche con il metro della sicurezza con cui si affrontano le ascensioni in quota, potendo contare sulla vostra presenza e competenza”.
 

Dopo il messaggio del presidente della Provincia è intervenuto anche il presidente uscente del Soccorso Alpino, Adriano Alimonta, che si è congedato dall’assemblea con un augurio per il futuro. “Che si riesca – ha affermato - a trovare la coesione affinché il nuovo presidente e il nuovo Consiglio Direttivo possano lavorare in un clima sereno e costruttivo”.

 

Mauro Mabboni, proposto unitariamente dal nuovo Consiglio Direttivo è stato l'unico nome proposto alla presidenza. Guida alpina, tecnico di Elisoccorso, Istruttore nazionale del Soccorso Alpino e già delegato di zona del Basso Trentino.

 

“Da Presidente vorrei impostare un lavoro di squadra – ha dichiarato nel suo primo intervento da presidente – per superare i dissapori interni all’organizzazione in modo che si torni a parlare di Soccorso Alpino esclusivamente per il suo impegno sul campo nel soccorso in montagna e nella prevenzione degli incidenti su terreno impervio”.

 

Nel proprio intervento Mabboni ha ringraziato il lavoro portato avanti da Alimonta in questi anni e auspicato l'unità nel portare avanti l'attività dell'organizzazione. “Dobbiamo ritrovare l’armonia e il dialogo per il bene di tutta l’Organizzazione – ha spiegato Mauro Mabboni - e lo possiamo fare soltanto lavorando tutti insieme verso un’unica direzione. Aggiungo un ringraziamento ad Adriano Alimonta per tutto ciò che ha fatto per il Soccorso alpino del Trentino, sempre con dedizione e passione”.

 

Nel corso dell’Assemblea che si è svolta ieri sera è stato organizzato un momento celebrativo per la nomina di tre soci emeriti che si sono distinti all’interno dell’Organizzazione e che per diversi motivi hanno cessato il servizio. Adriano Alimonta, a nome del Soccorso Alpino, ha consegnato una targa di riconoscimento a Rosario Fichera, dal 2006 socio della stazione di Fai della Paganella e responsabile del Coordinamento comunicazione; Ameriga Zambaldi, socia dal 1991 e già Capostazione della Bassa Valsugana; Gianbattista Calenzani, socio dal 1973 della stazione Centro Fassa. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 15:33

Nelle ultime ore le Regioni del Nord hanno avanzato un'altra proposta per cercare di far partire la stagione. L'Alto Adige sembra ora sfilarsi per preparare l'avvio dopo l'Epifania. La decisione italiana agita inoltre il settore della neve a livello europeo

30 novembre - 12:57

Il presidente del Mart Vittorio Sgarbi presenterà in conferenza stampa alla Camera un nuovo strumento tecnologico capace di fermare il virus sfruttando le particelle d'argento. "Membrana culture" è una pellicola che si può applicare alle superfici e che non necessita di interventi umani per essere sanificata. "Al museo di Rovereto la prima sperimentazione in Italia. Così i visitatori possono visitare in sicurezza"

29 novembre - 19:28

Museo di scienze naturali dell'Alto Adige, Eurac e Unitn insieme per studiare i grandi carnivori, anche in relazione con le attività outdoor. L’esperta: “Gli animali sanno bene dove e quando passano le persone, limitando di conseguenza gli spostamenti nelle ore intensamente frequentate da escursionisti e corridori”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato