Contenuto sponsorizzato

Incendio a Lamar, domate le fiamme. Del piromane nessuna traccia

Il rogo si è sviluppato in un'area di circa 500 metri quadrati in val Trementina. Intervento di sei corpi dei vigili del fuoco volontari e dell'elicottero

Pubblicato il - 31 marzo 2019 - 18:52

TRENTO. Sono state domate, anche grazie all'intervento dell'elicottero, le fiamme sulle pendici della Paganella (qui l'articolo).

 

Il rogo si è sviluppato nelle prime ore del pomeriggio di domenica nella zona della val Trementina, sopra i laghi di Lamar e ha sprigionato una colonna di fumo visibile da lontano.

Una zona impervia sulla quale sono riusciti a intervenire i vigili del fuoco anche grazie a una strada tagliafuoco situata nelle vicinanze. A essere interessata è stata una superficie di circa 500-600 metri quadrati. Sul posto si sono portati i vigili del fuoco volontari dei corpi di Terlago, Cadine, Vigolo Baselga, Vezzano. In supporto sono intervenuti anche i loro colleghi di Zambana e Lavis. La velocità di intervento ha permesso di circoscrivere rapidamente le fiamme.

Fortunatamente il vento che si temeva potesse alzarsi non è arrivato e si stanno concludendo anche le ultime bonifiche sul posto. Nessuna novità invece su un'eventuale presenza di un piromane che secondo alcune fonti sarebbe stato avvistato allontanarsi dalla zona proprio in concomitanza dello scoppio dell'incendio. Secondo altre fonti, invece, nessun innesco sarebbe stato trovato sul posto.

Un altro incendio si era verificato a febbraio in una località vicina: anche all'epoca l'ipotesi di un incendiario che venne cercato anche con l'ausilio di un drone (qui l'articolo).

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 novembre - 11:08

Per la giornata contro la violenza sulle donne pubblichiamo la lettera di Erika Perraro, sorella di Eleonora brutalmente uccisa tra il 4 e il 5 settembre 2019 a Nago. Una lettera dura che chiede un cambio di passo e di approccio al problema della violenza sulle donne. Perché i convegni e le promesse dei politici (che ogni 25 novembre si assomigliano ciclicamente) sono importanti ma la realtà vuole risposte diverse, rapide ed efficaci perché per troppe donne il tempo da perdere, purtroppo, è già finito

25 novembre - 13:27

Secondo una prima ricostruzione all’origine dell’incidente potrebbe esserci un sorpasso azzardato. Nel frontale sono rimaste ferite due persone: il 31enne alla guida dell’auto si trova ricoverato in rianimazione, la prognosi è riservata

25 novembre - 13:01

Sono giorni di grande suspance e fermento per gli chef che aspettano l'uscita delle guide. Nelle scorse ore Brunel e Ghezzi, due amici de Il Dolomiti, premiati con le forchette dal Gambero rosso 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato