Contenuto sponsorizzato

Incendiò il bosco a causa di un farmaco, assolto un 70enne malato di Parkinson

Il giudice ha deciso di assolverlo per incapacità di intendere e volere. Il farmaco preso contro il Parkinson può portare al non controllo degli impulsi  

Pubblicato il - 19 febbraio 2019 - 08:51

TRENTO. Assolto per incapacità di intendere e di volere perché il fatto che appiccava incendi nei boschi era causato da un farmaco preso perché malato di parkinson.

 

Questa la sentenza per un settantenne trentino che è stato assolto dall'accusa di incendio boschivo. Secondo infatti il giudice al momento in cui appiccava il fuoco era incapace di intendere e volere perché sotto l'effetto di un farmaco a base di ropinorolo che faceva nascere nell'uomo un comportamento criminale.

 

Il ropinorolo è utilizzato da solo o in combinazione con altri farmaci per trattare i sintomi della malattia di Parkinson. Ci possono però essere degli effetti indesiderati che possono riguardare la mancanza di controllo di certi impulsi.

 

L'uomo era stato arrestato nel 2017 e dopo 4 mesi di arresti domiciliari era tornato in libertà con l'obbligo però di non lasciare il proprio paese. A seguito di tre perizie psichiatriche si è arrivati alla sentenza e all'assoluzione dell'uomo.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 24 agosto 2019
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 agosto - 06:01

Lettera aperta di cittadini e satini all'assessore all'ambiente. Progetto costoso, inutile e dannoso, che avvantaggia un'azienda privata, scrivono i firmatari. "Ridiscutiamo il tutto, per un turismo sostenibile"

24 agosto - 20:42

Un concerto che si è aperto con la stretta di mano nel backstage tra Lorenzo Cherubini e Reinhold Messner. "Ci siamo incontrati e mi sono spiegato con lui - ha spiegato il cantante - siamo gente che vuole fare festa non rovinate questo posto meraviglioso. Noi vogliamo amarlo ancora di più". Dopo le polemiche tra Jovanotti e il re degli ottomila tutto è andato per il meglio 

24 agosto - 21:32

L'incidente è avvenuto intorno alle 17 lungo la strada provinciale 85 poco prima di Vaneze sul monte Bondone. Sul posto ambulanza, elicottero, vigili del fuoco di Sopramonte, nucleo Saf dei permanenti di Trento e forze dell'ordine 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato