Contenuto sponsorizzato

Le sardine invadono Piazza Duomo a Trento ed è uno spettacolo di luci, sorrisi e musica (I VIDEO)

Tantissimi i giovani e le famiglie che sono arrivate a Trento accogliendo la proposta del popolo delle sardine di scendere in piazza per ribadire la loro distanza da odio, rabbia e populismo

Di L.P. - 06 December 2019 - 19:12

TRENTO. Rispetto, tolleranza, politica. In una parola: partecipazione. Le sardine di Trento hanno risposto presente e Piazza Duomo si è trasformata in pochi minuti in un mare di persone che col sorriso e sguardi carichi di fiducia ed energia hanno ascoltato gli interventi che si sono susseguiti dai gradoni del Nettuno in una cornice davvero suggestiva: quella del Duomo con tanto di luci natalizie e luna in cielo a rendere tutto ancor più emozionante.

 

 

Tantissimi i giovani, tantissime le famiglie, tantissime le persone che si sono strette gli uni alle altre per dire basta ai messaggi di odio, ad una politica fatta di scontri e per mettere un argine alla deriva populista che in questo momento s'insinua in ogni angolo del nostro Paese.

 

 

 

 

Sul palco (che in realtà erano semplicemente gli scalini della fontana, tra gli altri Claudio Bassetti, presidente del Cnca, Serena Naim e poi, ovviamente, Lorenzo Lanfranco uno dei primi che in Trentino si è mosso per far arrivare le Sardine anche sul nostro territorio dopo exploit di Bologna. Poi le canzoni: Bella Ciao, Fratelli d'Italia, l'inno del Trentino e anche la Libertà di Gaber proposta alla piazza, qualche giorno fa, proprio da il Dolomiti (QUI ARTICOLO).

 

 

BELLA CIAO

 

 

 

 

LA LIBERTA'

 

 

 

 

 

INNO DEL TRENTINO

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 January - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 January - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

19 January - 05:01

Antonio Ferro ha spiegato che una persona dopo aver ricevuto la prima dose ha registrato delle "parestesie" poi rientrate. Il direttore: "I benefici della vaccinazione sono senz'altro più importanti e rilevanti rispetto alle controindicazioni"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato