Contenuto sponsorizzato

Maltempo, Peschiera ricoperta da 10 centimetri di grandine, tempesta di neve sul Baldo, tanti disagi sul Garda

E' l'assessore alla protezione civile del Veneto Bottacin a fare il punto su quanto sta succedendo soprattutto nell'area in provincia di Verona dove sono stati necessari tantissimi interventi dei vigili del fuoco

Pubblicato il - 05 May 2019 - 13:49

PESCHIERA. Oltre 10 centimetri di grandine hanno ricoperto Peschiera del Garda questa notte che si è ritrovata ricoperta di un manto bianco che, però, non era neve. Mentre il maltempo ha sferzato tutto il Nord Est con forti nevicate anche a quote bassissime (QUI ARTICOLO) il Lago più grande d'Italia ha registrato moltissimi disagi e danni. Sul Baldo si è scatenata una vera e propria tempesta di neve mentre più a sud, a Desenzano onde altissime hanno fatto esondare il lago in più punti causando l'affondamento anche qualche barca (GUARDA IL VIDEO).

 

Ed è lo stesso assessore alla protezione civile del Veneto Bottacin ad aggiornare la situazione spiegando che sono stati oltre 160 gli interventi dei vigili del fuoco effettuati dalla scorsa notte fino a stamani per i danni causati dal maltempo in tutto il Veneto.

 

Particolarmente colpita la provincia di Verona, con un'ottantina di interventi per rimuovere alberi abbattuti dal vento, prosciugamenti di case allagate, soccorsi ad automobilisti in difficoltà. Sulla strada Gardesana sono crollati sotto il vento alcuni cipressi, alti fino a 20 metri, e l'arteria è rimasta temporaneamente interrotta, per permettere la rimozione dei tronchi e la messa in sicurezza della statale. Una violenta grandinata ha colpito la scorsa notte Peschiera del Garda (Verona), lasciando a terra un manto bianco di 10 centimetri, che scioglindosi ha provocato allagamenti in tutta la zona.

 

I pompieri sono intervenuti nella notte per soccorrere alcuni automobilisti rimasti bloccati con le vetture in un vasto tratto allagato sulla statale Transpolesana, nei pressi di San Giovanni Lupatoto. Decine di operazioni sono state svolte anche nelle province di Treviso, Belluno, Venezia, Padova e Vicenza, per la rimozione di piante, anche di alto fusto, cadute sulle strada, cornicioni e strutture rese pericolanti dal vento. Tanti danni materiali e disagi per la circolazione, ma nessuna conseguenza per le persone.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 14 maggio 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 maggio - 09:58
Dopo le polemiche sui post contro il Governo e Mattarella interviene l’esponente di Fratelli d’Italia: “Sono una persona pacifica, ho [...]
Politica
16 maggio - 06:01
Per via dei protocolli anti-Covid i posti nei nidi d’infanzia sono meno e a Trento sono ben 300 le richieste che non sono state accolte. A [...]
Cronaca
16 maggio - 09:16
L'uomo è stato immediatamente denunciato per guida in stato di ebbrezza con l'aggravante di aver provocato, colpendo le suppellettili stradali, un [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato