Contenuto sponsorizzato

Nevica in gran parte del Trentino. Sulla SS47 un'auto è uscita di strada, una persona trasportata in ospedale

A partire dalle prime ore di questa mattina in diverse zone del Trentino sta nevicando. Al momento non si segnalano situazione di criticità sulla viabilità provinciale

Pubblicato il - 13 dicembre 2019 - 09:32

TRENTO. Sta nevicando in diverse zone del Trentino da Trento a Riva del Garda. A partire dalle prime ore di questa mattina sono iniziati a cadere i primi fiocchi di neve anche nel fondovalle.

 

Le precipitazioni nevose a quote molto basse saranno gradualmente in esaurimento nel pomeriggio con possibile schiarite schiarite in serata.

 

Per il momento non vengono segnalate particolari situazioni di criticità nella viabilità provinciale. Particolare attenzione deve essere comunque messa per il manto stradale che potrebbe essere in alcune zone ghiacciato.

Sulla SS47  è avvenuto un incidente. Dalle prime informazioni si tratterebbe di un'auto che è uscita autonomamente di strada finendo contro il guard rail. Un ferito trasportato in ospedale. E' successo nella zona Calcestruzzi Corona in direzione Bassano. Stanno intervenendo vigili del fuoco e forze dell'ordine. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 18 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

19 gennaio - 15:20

Enorme cordoglio in Trentino, così come in tutto il mondo alpinistico. Si è spento Cesare Maestri, il "Ragno delle Dolomiti"

19 gennaio - 13:22

I compagni di uscita hanno immediatamente interessato il Numero unico per le emergenze, ma si sono anche subito dati da fare per localizzare l'amico. In azione anche l'elicottero e le unità del soccorso alpino. Gli sportivi tutti dotati di Artva, pala e sonda

19 gennaio - 11:22

C'è un peggioramento per quanto riguarda la situazione negli ospedali. Oltre 7 mila test eseguiti in 24 ore tra tamponi molecolari e test antigenici. Sono 526 le vittime nella seconda ondata 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato