Contenuto sponsorizzato

Pestaggio in val di Non, vittima un 20enne. Prosciolti i sette aggressori: hanno chiesto scusa e versato 6 mila euro

La querela della vittima è stata ritirata e questo ha fatto venir meno le condizioni di procedibilità. L'aggressione era avvenuta nel 2016 a Taio e gli autori erano stati individuati grazie a facebook

Pubblicato il - 15 ottobre 2019 - 08:25

TRENTO. Sono stati prosciolti i sette ragazzi accusati di aver aggredito un 20enne a Taio durante una festa (QUI L'ARTICOLO). Il giovane picchiato, infatti, ha ritirato la querela mentre i sette aggressori hanno chiesto scusa e hanno versato 6 mila euro per risarcimento del danno.

 

Il fatto era avvenuto nel 2016. La sera del pestaggio si svolgeva a Taio una festa al teatro tenda e fu proprio lì che iniziò l'assalto. Fulmineo: prima il pugno in faccia e poi in gruppo a sferrare calci al giovane a terra e a minacciare: "Ti mandiamo all'obitorio".

 

L'identificazione fu successiva. Il giovane finì all'ospedale e ricevette una prognosi di 13 giorni. Ma quella sera all'ospedale andarono anche quelli che l'avevano picchiato, ma non per farsi medicare le nocche delle mani ferite dai cazzotti: andarono a bere un caffè alle macchinette del pronto soccorso come facevano di solito.

 

Finita la nottata, chiusi tutti i locali della valle, rimane aperto solo il presidio ospedaliero con all'interno i distributori delle bevande, e un caffè per 'ripigliarsi' era l'abitudine. Quella sera, soddisfatti della 'resa dei conti', si fecero anche un selfie che fu pubblicato su Facebook. L'aggredito vide la foto e poté così sporgere querela.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.23 del 06 Giugno
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

07 giugno - 10:44

E' successo ieri pomeriggio in vicolo Bellesini. Due gruppi di ragazzi, per la maggior parte minorenni, si sono scontrati. Un'aggressione verbale diventata poi fisica. Due giovani di 17 e 18 anni sono stati soccorsi dall'ambulanza. Il consigliere comunale Andrea Maschio: "Una violenza mai vista, residenti spaventati"

07 giugno - 06:04

La Pat scarica il barile sulle amministrazioni locali ma il cantiere è provinciale, Betta: “Fino a quando la Provincia non metterà in sicurezza la zona noi abbiamo le mani legate”. Il proprietario del Baia Azzurra: “Questa incertezza mette a repentaglio anche le entrate, spesso uniche, delle famiglie dei nostri collaboratori”

07 giugno - 10:33

Momenti di paura per alcuni residenti. L'acqua è entrata nelle abitazioni e ha allagato i negozi. Bloccate diverse auto (Foto e Video all'interno)

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato