Contenuto sponsorizzato

Un escursionista incontra M49-Papillon che lo guarda e si allontana, orme trovate sopra Caldonazzo

L'orso più ricercato d'Italia continua a far parlare di sé e dopo le prime due immagini catturate dalle fototrappole ecco il primo incontro con una persona, sul Chegùl e le prime impronte rinvenute

Pubblicato il - 25 luglio 2019 - 10:26

TRENTO. E' stato avvistato sul Chegùl da una persona e poi delle orme sono state identificate tra Pergine e Bosentino, poco sopra il lago di Caldonazzo. Resta la Marzola, a quanto pare, la zona di movimento dell'orso più ricercato d'Italia, M49-Papillon. Dopo le prime immagini catturate da delle fototrappole (sulla montagna a est della città ce ne sono molte tra i boschi per monitorare la presenza dei cinghiali) ecco il primo incontro con un escursionista. 

 

Nella mattinata di ieri, verso le 10.30, infatti, un uomo ha intravisto il plantigrado - vi è quasi la certezza che si trattasse di M49 perché nella sinistra Adige, come detto più volte, gli orsi non erano praticamente mai arrivati prima che questo esemplare scappasse alla Provincia che lo aveva catturato - a circa 30-40 metri di distanza da lui, poco prima di raggiungere la località Chegùl salendo dal passo del Cimirlo. Alla vista della persona, che correttamente si è fermata ed ha cominciato a retrocedere, il plantigrado ha continuato per la sua strada come se nulla fosse.

 
Ancora, nella serata di ieri orme di orso sono state rilevate dal personale forestale sotto la località San Caterina, sul confine tra i comuni di Pergine e di Bosentino, poco sopra il lago di Caldonazzo. Non è stato possibile stabilire con certezza a quando risalissero. Le orme del plantigrado sono state rilevate dal proprietario di un campo di mirtilli sopra il telo che copre parte del campo stesso. Non si sono registrati invece danni provocati dall’animale.

Proseguono nel frattempo le attività di monitoraggio e presidio del territorio da parte del personale del corpo forestale. Le squadre impiegate si alternano nel corso della giornata rilevando eventuali indizi della presenza dell’orso, raccogliendo testimonianze e rapportandosi alla popolazione delle comunità interessate.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 26 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 novembre - 20:38

Sono 460 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 43 pazienti sono in terapia intensiva e 55 in alta intensità. Sono stati trovati 297 positivi a fronte dell'analisi di 4.323 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,4%

26 novembre - 19:51

Mentre i contagiati comunicati da Fugatti e Segnana sono in costante calo, superati quasi ogni giorno dai guariti, il dato completo che comprende anche gli antigenici è meno rassicurante

26 novembre - 19:16

Il presidente ha fatto il punto sullo stato del contagio in Trentino spiegando che i dati sono buoni tranne quelli sulle ospedalizzazioni e le terapie intensive che sono in leggero peggioramento rispetto alla prossima settimana

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato