Contenuto sponsorizzato

Una piantagione di marijuana e poi funghi allucinogeni, ecstasy, hashish nascosti in casa. Nei guai un 31enne

E' successo in Val Passiria. Il giovane altoatesino stava coltivando una cinquantina di piante alte più di un metro e in casa gli sono state trovate altre sostanze stupefacenti 

Pubblicato il - 10 luglio 2019 - 17:17

MOSO IN PASSIRIA. Una piantagione con quasi 50 piante di marijuana alte circa un metro e poi molte sostanze stupefacenti, dai funghi allucinogeni all'ecstasy, dall'hashish a diversi tipi di marijuana. Il tutto sarebbe appartenuto a un ragazzo, un giovane altoatesino di 31 anni, e a scoprilo sono stati i carabinieri della Stazione di Moso in Passiria. I militari, a seguito di accertamenti e della paziente attività di appostamento hanno ricostruito quanto stava accadendo in una zona boschiva dell'area di loro competenza e, disceso uno scosceso appezzamento di terreno hanno rinvenuto la coltivazione composta di 48 piante di marijuana alte tra i 90 ed i 120 centimetri tutte in vaso.

 

A quel punto, dopo aver scoperto che le piante appartenevano al giovane, i carabinieri hanno provveduto a perquisire la sua abitazione dove hanno rinvenuto circa 30 grammi di hashish, circa 3 grammi di funghi allucinogeni, 1 pasticca di Ecstasy, circa 210 grammi di infiorescenze di marijuana, 2 piante di marijuana alte fra i 50 e gli 80 centimetri in vaso e 2 bilancini di precisione.

 

Inoltre nel vano sottotetto dell’abitazione, i militari scoprivano una struttura semovente ed una serra, usata per la coltivazione ed accrescimento delle piante di droga, che veniva anch’essa posta sotto sequestro. L’uomo è stato deferito alla procura della repubblica di Bolzano per produzione e detenzione di sostanza stupefacente, mentre la droga è stata tutta trasmessa al Laboratorio Analisi Stupefacenti di Laives, per le analisi qualitative.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.34 del 19 Ottobre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

22 ottobre - 13:03

“Non può esserci nessuna discontinuità con l’esecutivo precedente mantenendo le leggi più rappresentative del governo Lega-M5s”. Così i Dem roveretani chiedono l’abolizione dei decreti sicurezza firmati dall’ex ministro dell’interno Matteo Salvini

22 ottobre - 16:35

Approvato in commissione il ddl sulla tutela del lavoro negli appalti della pubblica amministrazione pur con tante riserve sia da parte degli imprenditori che dei sindacati il disegno di legge approda in consiglio e per Cgil, Cisl e Uil è la prova che la Giunta ha scelto di non stare con i lavoratori: ''Rendono facoltativa la clausola sociale. Non si governa a colpi di slogan, ma serve affrontare i problemi in tutta la loro complessità''

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato