Contenuto sponsorizzato

Un'altra bimba perde la vita per la valanga in Val Senales: il tragico bilancio è di tre vittime (una donna e due bambine di 7 anni)

Continua ad aggravarsi il bilancio dopo la grossa slavina che ha travolto una pista in Val Senales. Una seconda bimba era stata estratta in stato di ipotermia e poi è morta nonostante il trasporto all'Ospedale di Trento

Pubblicato il - 28 December 2019 - 18:31

BOLZANO. C'è una terza vittima causata dalla valanga che oggi, intorno alle 12, si è abbattuta in Val Senales su una pista da sci: si tratta di una seconda bambina che era stata estratta viva, ma in grave stato di ipotermia, dalla fitta coltre di neve che era precipitata su una comitiva di sciatori. La piccola era stata rianimata sul posto ed elitrasportata d'urgenza verso l'ospedale di Trento ma non ce l'ha fatta. Si tratta, quindi, della terza vittima di questo tragico pomeriggio: prima di lei erano state accertate la morte di una donna e di un'altra bambina di sette anni.

 

 

La slavina si è verificata in località Maso Corto su una pista da sci che parte da quota 3.000 metri e scende verso il fondovalle nel tratto tra la cosiddetta Forcella dei contrabbandieri e il rifugio Teufelsegg. Una valanga che da subito si è compreso potesse aver avuto delle conseguenze molto gravi avendo un fronte molto largo ed essendo, vista anche la bella giornata, la zona molto frequentata. Subito sul posto sono subito arrivate decine di soccorritori e tre elicotteri, il Pelikan 2, l'Aiut Alpin e l'elicottero del soccorso austriaco, e le ricerche sono proseguite anche dopo che erano stati trovati i primi due scialpinisti, elitrasportati all'ospedale di Merano in codice giallo (QUI ARTICOLO). 

 

Sul posto sono intervenuti i militari del soccorso alpino della Guardia di Finanza in servizio di vigilanza piste con un'unità cinofila, il soccorso alpino, i vigili del fuoco, la Croce bianca e si è alzato in volo anche un quarto elicottero, quello della Sezione Aerea della Guardia di Finanza di Bolzano. Il bilancio, quindi, parla di una donna di 35 anni e di due bambine di 7 anni morte oltre che di un uomo e un bambino di 11 anni feriti. Si trattava di una comitiva di origine tedesca.

 

 

Un'altra persona è stata anche estratta, direttamente dai suoi amici che si trovavano in quota con lui, su Punta Cervina, dove un'altra valanga si è staccata a 2600 metri di quota nelle Alpi Sarentine. Il ferito, in questo caso un trentino, è stato trasportato per accertamenti all'ospedale di Bolzano. 

 

Macchina dei soccorsi operativa alla ricerca di eventuali persone sommerse da una slavina anche nella zona del Col de Riciogogn nei presi del rifugio Sennes nel Parco Naturale Fanes-Sennes-Braies. Per fortuna le perlustrazioni hanno dato esito negativo.

 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 October - 16:49
Sono stati analizzati 12.671  tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 56 positivi e 0 decessi. Ci sono 13 persone ricoverate [...]
Cultura
26 October - 09:44
Tutto esaurito per il teatro di Villazzano che lo scorso venerdì 22 ottobre ha riempito, dopo tanto tempo, tutti i suoi 244 posti a sedere in [...]
Cronaca
26 October - 16:28
Una Mercedes e un furgoncino sono rimasti coinvolti in un violento frontale avvenuto in galleria. Sul posto sono intervenuti sanitari, vigili del [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato