Contenuto sponsorizzato

Tragedia in Val Senales, tra i cinque indagati anche Michl Ebner e il direttore del comprensorio Thomas Stecher

L'avviso di garanzia è arrivato a 5 persone, i vertici della società e i responsabili sicurezza. Le ipotesi di reato omicidio colposo plurimo e disastro colposo derivante da valanga 

Pubblicato il - 31 dicembre 2019 - 08:24

BOLZANO. L'ex onorevole Michl Ebner, presidente della società Funivie Ghiacciai Val Senales Spa, il direttore del comprensorio sciistico Thomas Stecher e i tre responsabili della sicurezza. Sono queste le persone che, dopo le prime indagini da parte della Procura della Repubblica, sono stati iscritti nel registro degli indagati per la tragedia avvenuta in Val Senales dove una valanga è arrivata sulla pista “Teufelsegg” ed ha travolto una comitiva di sciatori. Tre donne, una madre di 35 anni, sua figlia di 7 e un'altra bambina pure di 7 anni, sono morte. Un uomo e il figlio di 11 anni sono invece riusciti ad uscire in tempo dalla neve e con diverse ferite sono stati trasportati all'ospedale di Merano.

 

 Le ipotesi di reato omicidio colposo plurimo e disastro colposo derivante da valanga.  


Subito dopo l'incidente sono stati effettuati i rilievi. Già domenica, attraverso anche l'utilizzo dell'elicottero il sostituto procuratore Morandell assieme ad altri tecnici ha effettuato una ricognizione della zona per documentare anche fotograficamente il luoghi di distacco della valanga.

 

Ora, sempre la Procura, ha indicato un tecnico che avrà il compito di ricostruire esattamente la dinamica di quello che è successo. Intanto le indagini hanno portato anche il sequestro della pista da sci dove è avvenuta la valanga.

 

Sempre ieri, intanto, la procura della Repubblica, sono stati rilasciati anche i nulla osta per il funerale delle tre vittime, la mamma e le due bambine.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

15 gennaio - 19:18

Nella conferenza stampa straordinaria organizzata dalla giunta provinciale di Bolzano, Arno Kompatscher si è detto sconcertato dalla scelta del Cts di trasformare l'Alto Adige in zona rossa. "Abbiamo inviato una lettera a Roma. Sulla base dei dati confermiamo con l'ordinanza di stasera la zona gialla"

15 gennaio - 19:30

Sono tantissime le prese di posizione (di partiti e istituzioni) in favore della testata ma colpiscono, in particolare, le dichiarazioni di Fugatti (che si dice ''sorpreso''), dei sindacati (che ancora parlano di ''investimento'' riferendosi all'operazione predatoria compiuta sull'editoria locale da parte di Athesia) e dell'Ordine dei Giornalisti (che esprime la sua ''solidarietà''). Ora si pensi ai giornalisti ma non si dimentichino i collaboratori esterni e i fotografi che da una vita lavorano per poche decine di euro al giorno mettendoci tutto quel che hanno

15 gennaio - 18:35

Il direttore sanitario dell'Apss, Antonio Ferro spiega: "Preoccupa il livello di occupazione dei posti letto negli ospedali". Il presidente della Provincia chiede ancora "senso di responsabilità" ai trentini 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato