Contenuto sponsorizzato

Valanga a poca distanza dal rifugio Tuckett, due scialpinisti sepolti dalla neve. Macchina dei soccorsi in azione

Viene indicato come “Marcato 3” il pericolo di valanghe sulle montagne trentine. L'allarme è scattato attorno alle 11 sul posto equipe sanitaria e soccorso alpino (QUI aggiornamento) 

Pubblicato il - 29 dicembre 2019 - 11:59

TRENTO. Attorno alle 11 di questa mattina una valanga si è staccata a qualche centinaio di metri dal rifugio Tuckett sulle Dolomiti di Brenta

 

L'allarme è stato lanciato da alcune persone che hanno assistito al distacco. Dalle prime informazioni, alcuni scialpinisti sarebbero stati travolti dalla neve. 

 

Immediatamente si è messa in moto la macchina dei soccorsi. Da Trento è stato fatto alzare un elicottero con una equipe medica e sul posto si stanno portando anche il personale del soccorso alpino.

 

Momenti di paura dopo la grave tragedia che è accaduta ieri in Val Senales dove una mamma e due bambine di sette anni sono morte dopo essere state travolte da una valanga di neve.

 

Per quanto riguarda la giornata di oggi viene indicato come “Marcato 3” il pericolo di valanghe sulle montagne trentine.

 

Particolare attenzione deve essere messa per la neve ventata recente soprattutto sui pendii vicino alle creste dove si trovano i punti più pericolosi.

 

Le valanghe possono a livello isolato distaccarsi con un debole sovraccarico e raggiungere dimensioni medie. Gli accumuli di neve ventata dovrebbero essere aggirati soprattutto sui pendii ripidi.

Attenzione deve essere fatta al di sotto dei 2600 metri circa, dove sono possibili valanghe per scivolamento di neve e colate umide di piccole e medie dimensioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 22 dicembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 January - 19:43

Sono 333 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 46 pazienti sono in terapia intensiva e 45 in alta intensità. Oggi sono stati comunicati 7 decessi di cui 6 in ospedale

16 January - 17:59

Fugatti esulta: “Grazie ad un Rt sotto l’1 il Trentino rimane in zona gialla”, ma in conferenza stampa deve spiegare. Nel monitoraggio settimanale dell’Iss l’Rt del Trentino è indicato all’1.01. Nel frattempo Luca Zaia, nonostante un Rt di 0.96, ha chiesto e ottenuto di finire in zona arancione

16 January - 18:29

Nella consueta conferenza sulla situazione Coronavirus in provincia di Trento, il direttore generale dell'Apss Pier Paolo Benetollo ha ribadito l'importanza di sottoporsi all'isolamento in caso di contatto con un positivo. "Il tampone è un utile strumento ma non in questo caso"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato