Contenuto sponsorizzato

A Trento potrebbero arrivare le prime strisce a led: si illuminano al passaggio dei pedoni. La proposta del Patt: ''Migliorerebbero la sicurezza dei cittadini''

La proposta è contenuta in una interrogazione fatta dal capogruppo del Patt, Alberto Pattini: "In questo modo gli attraversamenti pedonali di notte sarebbero molto visibili"

Pubblicato il - 10 febbraio 2020 - 11:00

TRENTO. Delle strisce pedonali molto particolari che si illuminano quando una persona attraversa la strada. Per la prima volta sono apparse qualche anno fa a Como ed ora l'idea per migliorare la sicurezza dei cittadini potrebbe arrivare anche a Trento.

 

A proporlo con una interrogazione è il capogruppo del Patt in consiglio comunale, Alberto Pattini. Vengono chiamate strisce pedonali intelligenti che si illuminano al buio nel momento in cui c’è qualcuno che deve attraversare la strada.

 

Il loro funzionamento è molto semplice perché ci sono due telecamere che verificano la presenza di pedoni pronti ad attraversare la strada e attivano i led, installati ai bordi delle strisce regolarmente dipinte sulla strada.

Un sistema, questo, che porterebbe l'attraversamento pedonale ad essere estremamente visibile quando è buio a tutti gli automobilisti.
 

“Questo è un sistema – ha spiegato Alberto Pattini – che potrebbe portare ad un aumento della sicurezza dei pedoni in alcuni punti pericolosi della città di Trento. Le strisce intelligenti costano circa 16 mila euro” .
 

Da qui la decisione di depositare una interrogazione rivolta al sindaco per capire se un progetto simile possa essere introdotto anche per la città di Trento. “Garantirebbero sicurezza - conclude il capogruppo del Patt – e  credo si potrebbero adottare in poco tempo in diverse zone della città”.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 20:13

Ci sono 127 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 12 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 222 positivi a fronte dell'analisi di 2.861 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 7,6%

30 ottobre - 18:15

La misura introdotta per evitare assembramenti: l’1 e il 2 novembre i cimiteri di tutto il Trentino rimarranno chiusi. Fugatti: “L’azienda sanitaria ci segnala un rischio aumento dei contagi sugli anziani, una settimana dopo le feste di Ognissanti”

30 ottobre - 20:57

Questi alcuni commenti durante la diretta della Provincia per aggiornare il territorio sulla situazione epidemiologica. Rossi (Patt): "Fugatti deve dissociarsi subito e anche prendere provvedimenti altrimenti vuol dire che condivide"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato