Contenuto sponsorizzato

''Abitare in autonomia'', la sfida dell'inclusione sociale vinta delle persone con autismo

In occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo la cooperativa sociale “Il Cerchio – Der Kreis” ha deciso di parlare del progetto "Abitare in autonomia" che ha visto come protagonisti due giovani adulti lavoratori con disturbi dello spettro autistico

Pubblicato il - 02 aprile 2020 - 18:47

BOLZANO. Attraverso un lavoro di rete strutturato e mirato è possibile dare vita a modelli di assistenza che tengano conto dei bisogni speciali delle persone, consentendo loro una positiva inclusione sociale.

 

Questo lo spirito di “Abitare in autonomia” cooperativa sociale “Il Cerchio – Der Kreis”, ambulatorio sanitario altoatesino specializzato nel trattamento dei disturbi dello spettro autistico che ha voluto parlare di questa nuova esperienza importante in occasione della Giornata Mondiale della Consapevolezza dell’Autismo.

 

Nel complesso processo di transizione alla vita adulta, abitare in un luogo alternativo a quello della famiglia, infatti, rappresenta una tappa fondamentale nel percorso di autodeterminazione dell’individuo. Spesso per le persone adulte con disturbi dello spettro autistico può risultare complesso raggiungere questo importante traguardo senza un opportuno e graduale lavoro di preparazione al “distacco” dall’abitazione della famiglia.

 

Un distacco che necessità dell'acquisizione di specifiche abilità propedeutiche ma anche del sostegno del proprio nucleo familiare di appartenenza, che ha il difficile compito di gestire tale distanziamento. Ed è proprio per dare risposta a tutto questo che è nato lo scorso anno il progetto pilota “Abitare in Autonomia” della cooperativa sociale “Il Cerchio – Der Kreis”.

 

Al progetto stanno partecipando due giovani adulti lavoratori con disturbi dello spettro autistico, affiancati e supervisionati in questa transizione dall’equipe multidisciplinare dell’ambulatorio. Inizialmente, obiettivo principale del progetto, era l’acquisizione di tutti i requisiti necessari a trascorrere l’intera settimana lavorativa in un alloggio agevolato, messo a disposizione attraverso Lebenshilfe Onlus. Il percorso, contraddistinto da tre fasi, prevedeva il raggiungimento di un grado di autonomia sempre più elevato, il tutto con il costante supporto dei professionisti de “Il Cerchio – Der Kreis”.

 

Ad oggi, dopo aver concluso con successo il primo anno di progetto, il ruolo dei professionisti coinvolti sta diventando sempre più marginale ed i partecipanti hanno iniziato a sentirsi a casa propria, decidendo in più di un’occasione di trascorrere del tempo nell’alloggio anche nei fine settimana e senza il supporto dei professionisti.

 

L’andamento di questo progetto pilota ha confermato l’importanza di favorire e supportare l’autonomia abitativa degli individui, e di comprenderla come parte integrante del progetto di vita strutturato per loro. Laddove l’autonomia abitativa si pone come risultato di un processo di crescita, opportunamente preparato e realizzato attraverso interventi adeguati e personalizzati, non può che rappresentare una grande opportunità per coloro che vi sono coinvolti.

 

Un modello che vuole essere non solo replicato ma anche potenziato in futuro, allargandolo a tutti i soggetti idealmente idonei ad usufruirne.

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 69.854 nuovi casi, 767 decessi, 2.821 ricoveri e 372 in terapia intensiva. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

28 ottobre - 18:46

Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 191 positivi a fronte dell'analisi di 2.761 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 6,9%. Tra i nuovi contagiati, 128 persone presentano sintomi, circa il 67% dei positivi totali. Sono 116 le classi in isolamento

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato