Contenuto sponsorizzato

Addio a Cristina Agnini, insegnante-ambientalista. Il ricordo di Futura: “Lascia un segno forte nella sua comunità di Arco”

L’insegnante-ambientalista Cristina Agnini scomparsa a 61 anni. Candidata alle provinciali 2018 con Futura: “Resterà un esempio di impegno civile di amore verso la sua famiglia e di grande empatia verso gli esseri umani e verso gli animali. Ci mancherà il suo sorriso semplice e dolce, la sua disponibilità e soprattutto la sua presenza”

Pubblicato il - 20 June 2020 - 17:47

ARCO. Si è spenta all’età di 61 anni l’insegnante Cristina Agnini, nata ad Arco il 18 novembre 1958. Agnini era molto conosciuta nell’Alto Garda dove si era sempre distinta per il suo attivismo ambientalista, oltre che per la sua attività di insegnante di scuola secondaria di primo grado.

 

Nel 2018 la scelta di partecipare alle elezioni provinciali con la lista di Futura, un impegno per valorizzare le risorse ambientali e umane, per risvegliare la tradizione trentina della solidarietà e promuovere la partecipazione attiva e costruttiva alla vita politica provinciale.

 

“Futura piange la scomparsa di Cristina Agnini, nostra associata, amica e candidata” si legge sula pagina social del gruppo che in consiglio provinciale è rappresentato da Paolo Ghezzi e Lucia Coppola. Entrambi hanno dedicato un pensiero alla prematura scomparsa della donna.

 

“Ci stringiamo con affetto ai suoi famigliari in particolare al marito Fausto e ai figli Ginevra e Filippo – scrive Futura – Cristina lascia un segno forte nella sua comunità di Arco, nelle scuole in cui ha insegnato, in chi ha incontrato sulle strade della vita. Noi la ricorderemo come persona attenta e schiva, propositiva e generosa.

 

Cristina era anche la nipote della Annamaria, nonnina di Arco, che non più tardi di due anni fa scese in piazza in sostegno dell’accoglienza e dell’integrazione dei migranti, con un cartello che recitava: “Io cristiana dico sì ai migranti, nel mio paese e nella mia casa” (articoli QUI e QUI). Un gesto forte compiuto in un momento di forte tensione sociale, con l’opinione pubblica estremamente divisa sul tema

 

“Resterà un esempio di impegno civile – ricorda Futura – di amore verso la sua famiglia e di grande empatia verso gli esseri umani e verso gli animali. Ci mancherà il suo sorriso semplice e dolce, la sua disponibilità e soprattutto la sua presenza”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
23 giugno - 21:07
Una barca si è rovesciata nel lago di Caldonazzo a causa del forte maltempo che si è abbattuto su ampie porzioni del Trentino. Due persone [...]
Cronaca
23 giugno - 19:56
Chi è abituato a percorrere il viadotto dei Crozi sa che sulla vecchia strada da sempre si formano delle cascate con l'arrivo del maltempo. Ora [...]
Cronaca
23 giugno - 21:22
I due escursionisti, con una comitiva di altre 6 persone, si trovavano a quota 3.100 metri sotto le roccette di Punta Penia quando è avvenuto il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato