Contenuto sponsorizzato

Aggredito dall’asino: volto sfigurato e 4 ore di operazione per Romano Matuella, ex Ispettore Distrettuale dei vigili del fuoco di Mezzolombardo

Romano Matuella ha subito un’operazione chirurgica che è durata ben quattro ore, adesso le sue condizioni sono stabili ma le ferite sono molto profonde. Il figlio: “Mio padre si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, l’asino continuava a caricare anche dopo l’arrivo dei soccorsi”. Nei giorni scorsi lo stesso animale avrebbe morso anche un bambino

A sinistra alcuni asini a Bellamonte. A destra Romano Matuella
Di Tiziano Grottolo - 21 giugno 2020 - 19:56

BELLAMONTE. “L’asino continuava a caricare anche dopo aver sfigurato il volto di mio padre, sono stati gli uomini della forestale a respingere l’animale” è questa l’agghiacciante testimonianza di Carmen Ioppi, la moglie dell’uomo che ieri, 20 giugno, è stato aggredito da un asino mentre si trovava a passeggio nel parco del Paneveggio (QUI articolo).

 

L’allarme era scattato intorno alle 14e30 quando la moglie di Romano Matuella, dopo aver allertato i soccorsi, ha chiamato il figlio Mirko terrorizzata: un asino li aveva caricati mentre si trovavano su una strada forestale. Un incontro per certi versi inaspettato, ma la sorpresa si è trasformata in panico quando l’animale ha aggredito Romano gettandolo a terra.

 

“L’asino era inarrestabile – racconta moglie – dopo aver aggredito al volto mio marito, non contento, ha provato più volte ad avvicinarsi. Persino quando sono intervenuti i sanitari e i forestali l’asino ha attaccato più volte”. Solo la determinazione dei forestali ha impedito all’asino di infierire su Romano che si trovava a terra in un lago di sangue, tanto erano gravi le ferite inferte dall’animale.

 

Secondo quanto ricostruito l’asino maschio (e non una femmina come si era ipotizzato in un primo momento) si trovava già fuori dal suo perimetro e nelle ore precedenti aveva aggredito alcuni i passanti, turisti ed escursionisti. Sarebbero addirittura tre le persone ferite dallo stesso esemplare. Ma c’è di più, nei giorni precedenti anche un bambino sarebbe stato morso al braccio e alla schiena. I segnali della pericolosità dell’animale dunque si erano già manifestati è anche questo che fa arrabbiare Mirko che parla di una tragedia che si sarebbe potuta evitare.

 

Poi ci sono stati i commenti sprezzanti di alcuni utenti sui social (che evitiamo di riportare): “Mio padre ha dedicato tutta la vita a salvare le persone e leggere certe cose mi manda in bestia, mio padre non avrebbe fatto male a nessuno”. Romano Matuella infatti ha passato l’esistenza ad aiutare gli altri: vigile del fuoco volontario fin da giovanissimo in 42 anni di servizio ha ricoperto vari incarichi fra cui comandante del corpo di Mezzolombardo, Ispettore Distrettuale e infine Vicepresidente della Federazione Provinciale dei Volontari dei Vigili del Fuoco. Sempre in prima linea può essere considerato a pieno titolo un veterano: incidenti stradali o incendi boschivi dove c’era bisogno lui era pronto. Intervenne anche in occasione del terremoto dell’Irpinia e durante la tragedia di Stava.

 

“Ecco chi era mio padre – sottolinea il figlio Mirko – purtroppo ieri si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato”. L’ex  Ispettore Distrettuale dei vigili del fuoco di Mezzolombardo, che vanta persino una nomina a Cavaliere al merito della Repubblica Italiana, ora si trova ricoverato in ospedale: “L’intervento è durato quattro ore, trovandosi in terapia intensiva non possiamo nemmeno vederlo e dobbiamo aspettare gli aggiornamenti del chirurgo”. Al momento le condizioni di Romano Matuella sono stabili ma le ferite sono comunque gravi e gli servirà tempo per riprendersi.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 giugno 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 giugno - 17:00
 Le zone maggiormente colpite sono quelle della Val Sarentino, della Bassa Valle Isarco e dello Sciliar dove si è verificato un forte [...]
Cronaca
18 giugno - 16:16
Mentre l'Apss annuncia un'audizione di tutto il personale dell'unità operativa e l'ospedale è sempre più al centro dell'attenzione nazionale tra [...]
Cronaca
18 giugno - 15:48
Il progetto di maturazione controllata fa parte di un programma complessivo per la riqualificazione ecologica generale di Ledro iniziato già nel [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato