Contenuto sponsorizzato

Cibo per ristoranti cinesi trasportato in mezzo allo sporco, confezioni aperte e pesce con tracciabilità non chiara

Multato con mille ero il conducente del mezzo. E' stato sequestrato del pesce 

Pubblicato il - 20 giugno 2020 - 12:39

BOLZANO. Trasportava cibo in mezzo allo sporco con prodotti accatastati e contenitori aperti dai quali fuoriuscivano anche dei liquidi. E' stato sanzionato con mille euro di multa un dipendente di una ditta di Brescia fermato al casello di Bolzano Sud mentre stava facendo delle consegne ad alcuni ristoranti cinesi.

 

Ad insospettire la polizia locale che qualcosa non andava è stato l'evidente sovraccarico del veicolo, un autocarro. Gli operatori della polizia stradale nel constare una sanzione al conducente hanno però deciso di fare ulteriori verifiche.

 

I successivi approfondimenti hanno portato a scoprire che il vano di carico del mezzo si presentava molto sporco, con prodotti alimentari destinati a ristoranti cinesi della zona accatastati in modo irregolare, mentre da alcuni contenitori fuoriuscivano dei liquidi.

Attivato il servizio sanitario della Provincia di Bolzano, è arrivata la conferma dell’irregolarità del trasporto. Una confezione di pesce, la cui tracciabilità non era possibile definire in modo compiuto, è stata sequestrata per la successiva distruzione ad opera del personale sanitario intervenuto.

 

Il conducente ai sensi della normativa vigente in tema di trasporti di sostanze alimentari (DL 193/2007) con l’irrogazione di 1000 euro di contravvenzione.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 20.21 del 25 Settembre
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

26 settembre - 10:04

I dati sono stati forniti dall'azienda sanitaria altoatesina che ha analizzato 1479 tamponi. Sono 26 le persone ricoverati in ospedale 

26 settembre - 05:01

I deputati Sutto e Binelli alle comunali hanno raccolto rispettivamente 45 e 113 preferenze, avrebbero dovuto tirare la volata ma alla fine sono stati trascinati in Consiglio dai candidati locali. Male le candidate sindache leghiste Cattoi ad Ala, Ceccato a Lavis e Parisi a Comano: nessuna supera supera il 30%

25 settembre - 19:17

Nel 2015 era stata la più giovane consigliera eletta in Regione. Ora la sua riconferma con Europa Verde che si è presentata per la prima volta. "Il centrodestra in questa campagna elettorale non ha raccontato un progetto di Veneto. Per batterli bisogna allacciare rapporti, bisogna partire dalle zone abbandonate e lasciate a loro stesse, scendere in strada". 

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato