Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, aiuti alle famiglie per fare la spesa: a Bolzano 569 mila euro. Ecco la lista degli stanziamenti per ogni comune

I soldi potranno essere usati per buoni spesa utilizzabili per l'acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti in un elenco che verrà pubblicato da ciascun comune

Pubblicato il - 30 marzo 2020 - 10:46

BOLZANO. Si va da uno stanziamento di 568.902,15 euro per il comune di Bolzano a quello di 216.632,51 euro per Merano. E' di 2.832.448,04 euro l'importo complessivo per l'Alto Adige per far fronte all'emergenza creata dal coronavirus che ha visto numerose famiglie in difficoltà anche dal punto di vista alimentare.

 

Stiamo parlando di famiglie bloccate in casa senza liquidità per poter acquistare generi alimentari e beni di prima necessità. L'importo complessivo stanziato dal Governo è di 400 milioni di euro destinati ai Comuni. Questi soldi dovrebbero arrivare in maniera rapita proprio in questi giorni.

 

Sarà compito dei sindaci, assieme ai servizi sociali, individuare le famiglie a cui riservare il buono spesa.

 

Nello specifico l'ordinanza spiega che il Ministero dell'interno, entro domani 31 marzo 2020, disporrà un provvedimento per il pagamento dei 400 milioni di cui circa 387 mila ai comuni che appartengono alle regioni a statuto ordinario mentre circa 13 milioni andranno a favore del Friuli Venezia Giulia, Valle d'Aosta e le Province autonome di Trento e Bolzano.

 

Ma come funzionerà la ripartizione? Una quota parti all'80% del totale, circa 320 milioni è ripartita in proporzione alla popolazione residente di ciascun comune, una quota del 20%, circa 80 milioni è ripartita in base alla distanza tra il valore del reddito pro capite di ciascun comune e il valore medio nazionale, ponderata per la rispettiva popolazione. Verrà considerato l'anno di imposta 2017.

 

Il contributo ad ogni comune non potrà comunque essere inferiore a 600 euro.

 

I soldi potranno essere usati per buoni spesa utilizzabili per l'acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti in un elenco che verrà pubblicato da ciascun comune. Si tratta di generi alimentari o prodotti di prima necessità.

 

Tra gli stanziamenti riservati ai comuni altoatesini ci sono 118.633,10 euro per il comune di Bressanone, 88.620,94 euro a Brunico, 95.815,17 a Laives, fino ad arrivare a 1.033,80 a Ponte Gardena. (Tutti gli importi dei singoli comuni sono contenuti nell'ordinanza allegata)

 

 

 

 

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 12:06

Il bilancio resta a 296 morti, mentre i contagi salgono a 5.549 casi da inizio epidemia. Ci sono 106 pazienti ricoverati nei normali reparti ospedalieri, mentre sono 8 le persone che ricorrono alla terapia intensiva. Sono 25 i cittadini in isolamento nella struttura di Colle Isarco

22 ottobre - 13:20

E' successo in tarda mattinata e sul posto sono interventi i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Non si conoscono al momento le cause che hanno fatto scoppiare l'incendio 

22 ottobre - 12:45

Alberti è anche l’autore del celebre Cristo Silente, la grande scultura che si trova nelle acqua del Garda a porto San Nicolò. Oltre all’arte, la sua vita è stata dedicata alla famiglia e alla collettività, con l’impegno nel volontariato e in Consiglio comunale

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato