Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Alto Adige altri 9 morti ma il trend del contagio cala

Nel bollettino quotidiano, l'Azienda sanitaria provinciale dell'Alto Adige ha comunicato il numero di persone positive (789) e di decessi (44). Crescono le cifre rispetto a ieri, con 65 casi in più e 9 morti tra lunedì 23 marzo e martedì 24. Sono 2365, intanto, le persone in quarantena domestica

Pubblicato il - 24 marzo 2020 - 10:55

BOLZANO. L'Azienda sanitaria altoatesina ha comunicato il numero attualizzato dei pazienti infettati dal nuovo Coronavirus, delle quarantene domestiche e delle vittime. Il bollettino quotidiano registra rispetto a ieri 65 casi in più (ieri erano infatti 724) di pazienti positivi e 9 decessi in più (alla giornata di ieri erano 35).

 

Il bilancio parla dunque di 789 casi di persone infettate da Covid-19 e 44 decessi. I 9 in più registrati rispetto al bollettino di ieri erano tutti anziani che presentavano malattie pregresse.

 

Il laboratorio di microbiologia e virologia dell'Azienda sanitaria di Bolzano continua a lavorare a pieno regime per analizzare i tamponi consegnati. Da ieri alla mattina di martedì 24 marzo 2020 ne sono stati analizzati 537, di cui sono risultati positivi in 65. Ad oggi sono state testate 4292 persone sottoposte a 6631 tamponi.

 

All'ospedale rimangono ricoverate 204 persone malate di Covid-19, con 66 casi ulteriori di pazienti attualmente sospetti. Nelle terapie intensive degli ospedali dell'Alto Adige sono ricoverate 48 persone malate di Coronavirus.

 

In quarantena domestica, infine, si trovano allo stato attuale 2365 persone.

 

Nella giornata di lunedì, tra l'altro, una collaboratrice del governatore Arno Kompatscher è stata trovata positiva. Il presidente della Provincia ha comunicato pertanto che fino alla determinazione del suo eventuale contagio indosserà la mascherina se si troverà in una stanza con altre persone. 

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 25 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
26 gennaio - 17:44
Sono stabili le ospedalizzazioni con una persona in più in terapia intensiva. I guariti superano i nuovi positivi
Cronaca
26 gennaio - 11:59
Durante le fasi d'arresto, non sono mancati i momenti di tensione, il giovane infatti ha opposto resistenza
Cronaca
26 gennaio - 16:03
Il 61enne da un anno e mezzo lottava contro le complicazioni causate da una puntura di zecca. Ricoverato all'ospedale di Belluno era riuscito a [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato