Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Austria ritorna il lockdown totale. Il cancelliere Kurz annuncia coprifuoco di 24 ore e chiusura di scuole e negozi

Per le prossime tre settimane la Repubblica austriaca vedrà in vigore un lockdown totale in cui sarà possibile uscire dal proprio domicilio solo per questioni di vitale importanza. Ad annunciarlo è il cancelliere Sebastian Kurz, che di fronte ad un'ondata incontrollata di casi, ha deciso di dare un giro di vite alla versione "morbida" della chiusura in vigore fino a oggi

Pubblicato il - 14 November 2020 - 17:24

TRENTO. La notizia era nell’aria da giorni. Anche l’Austria approderà a una situazione di lockdown totale. La diffusione incontrollata del Coronavirus (il Paese conta 198mila contagiati e 1746 decessi) ha infatti spinto il cancelliere Sebastian Kurz ad annunciare nuovi provvedimenti, con cui la piccola repubblica alpina dovrà convivere per le prossime tre settimane.

 

Il nuovo lockdown, che ricalca grosso modo le misure adottate in marzo, vigerà infatti da martedì 17 novembre a domenica 6 dicembre, dando un giro di vite alla versione più morbida in vigore nelle scorse settimane. Tra i provvedimenti annunciati dal governo vi saranno il coprifuoco di 24 ore, la chiusura di ogni struttura scolastica e degli esercizi commerciali.

 

Tutti gli incontri al di fuori dei contatti familiari potranno contare al massimo due persone, mentre uscire di casa sarà consentito solo per ragioni di salute, necessità o lavoro. Con attualmente poco meno di 80mila casi di contagio attivi, l’Austria rappresenta uno dei Paesi più colpiti da questa drammatica seconda ondata.

 

Non a caso arriva dunque questo inasprimento delle misure, nonostante le previsioni economiche alla luce delle nuove chiusure predicano un futuro piuttosto nefasto.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 gennaio 2021
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

25 January - 17:12

E' uno dei ponti più importanti che ci sono al confine tra Lombardia e Trentino. Siamo tra Lodrone e Bagolino e da anni il consigliere Marini chiede risposte alla Pat: ''L’unica realtà tangibile è che il ponte nuovo, ultimato nel 2017 al prezzo di alcuni milioni di euro pubblici, non è mai stato aperto, mentre quello del 1906 che tiene in piedi praticamente tutto il traffico abbisogna di interventi urgenti perché ormai cade a pezzi''

25 January - 13:34

Una questione che prosegue da ormai diversi anni. Mentre la Provincia di Trento è riuscita a portare avanti l'apertura della strada fino al confine con il Veneto, arrivando a circa 3 chilometri dal rifugio, dall'altro la Provincia di Vicenza, non ha provveduto a fare l'intervento per i chilometri di sua competenza

25 January - 10:28

Nel corso della Giornata della memoria verranno consegnate le medaglie d'onore ai cittadini italiani, militari e civili, che durante il secondo conflitto mondiale hanno dovuto subire la deportazione e l'internamento nei campi nazisti

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato