Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, la Pat mette a disposizione del personale sanitario 200 bici. La Cisl Fp: ''Segnale di sensibilità ma avevamo immaginato un premio diverso per i nostri professionisti''

A partire da venerdì 17 aprile, medici, infermieri e personale sanitario in generale possono utilizzare gratuitamente le biciclette del circuito Trentino E.motion, posizionate a Trento e Rovereto, Lavis, Mezzocorona, Mezzolombardo e San Michele all'Adige, in modo da spostarsi nei tragitti urbani in maniera sicura e senza contatti ravvicinati con altre persone

Pubblicato il - 15 aprile 2020 - 21:41

TRENTO. La Provincia di Trento mette a disposizione del personale sanitario 196 biciclette, 74 delle quali elettriche. "Una collaborazione con Bicincittà per dare un piccolo sostegno a quanti, ogni giorno, combattono per difenderci dalla minaccia del coronavirus".

 

"Già in piena pandemia – spiega Roberto Andreatta, dirigente dell’Unità di missione strategica mobilità – quando ancora si poteva uscire con le dovute precauzioni di distanziamento sociale, la città di New York ha visto aumentare del 52% il numero di biciclette circolanti. E ovunque il bike-sharing è raddoppiato nel mese di marzo. Anche nel post emergenza la bicicletta sarà uno strumento da valorizzare al massimo per gli spostamenti urbani, perché rappresenta una alternativa a fronte dei timori che si avranno all'utilizzo dei mezzi di trasporto di massa, ma anche un antidoto al forte rischio di aumento del traffico privato”.

 

A partire da venerdì 17 aprile, medici, infermieri e personale sanitario in generale possono utilizzare gratuitamente le biciclette del circuito Trentino E.motion, posizionate a Trento e Rovereto, Lavis, Mezzocorona, Mezzolombardo e San Michele all'Adige, in modo da spostarsi nei tragitti urbani in maniera sicura e senza contatti ravvicinati con altre persone.

"Bene, un'iniziativa lodevole e segno di sensibilità", commenta Giuseppe Pallanch, segretario della Cisl Fp, che aggiunge: "Anche se avevamo immaginato un premio diverso per i nostri professionisti impegnati in prima linea in modo estenuante da oltre un mese. Aspettiamo ancora tante risposte dall'esecutivo, come le risorse per valorizzare gli enormi sforzi di medici e infermieri, oss, autisti soccorritori e personale sanitario tutto. Le altre regioni hanno già concretizzato l'impegno, qui si deve ancora cominciare a discutere. Pensiamo anche a un piano per garantire ai massimi livelli la sicurezza e tutela, la disponibilità di Dispositivi di protezione individuale, rispetto dei protocolli e implementazione dei processi di turnazione. Aspettiamo in particolare un vertice per approfondire la situazione e concertare le azioni da intraprendere per uscire da in questa emergenza".

 

Ai richiedenti verranno fornite credenziali per accedere all'app Bicincittà e usare gratuitamente il servizio per 3 mesi.

Come aderire. Per il singolo operatore: è necessario registrarsi sull'app Bicincittà con i propri dati personali, poi inviare una email a info@bicincitta.com specificando nome e cognome, struttura sanitaria nella quale si lavora e ruolo. Si riceverà entro 24 ore le istruzioni per usare il servizio gratuitamente. Se si è già in possesso di abbonamento al bike sharing, verrà rinnovato gratuitamente di 3 mesi.

 

Per le strutture sanitarie: per consentire al proprio personale di accedere gratuitamente al servizio di bike sharing, la struttura sanitaria deve inviare via email a info@bicincitta.com un elenco in excel con almeno nome e cognome degli operatori. Entro 24 ore sarà fornito l'elenco delle credenziali da usare e le istruzioni.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato