Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, l’Alto Adige piange due morti ma il contagio rallenta: 20 nuovi positivi, solo l’1,3% dei tamponi

In Alto Adige ci sono ancora 2.258  in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare, ma i guariti salgono a quota 1.176 (+76 rispetto al giorno precedente)

Pubblicato il - 25 aprile 2020 - 12:09

BOLZANO. Il contagio nella provincia di Bolzano continua a rallentare: nelle ultime 24 ore infatti, su un totale di 1.546 tamponi effettuati solo 20 sono risultati positivi, ciò significa che la percentuale dei nuovi contagi sul totale dei tamponi si attesta al’1,3% (ieri era al 2%).

 

Purtroppo si registrano altri due decessi che portano il numero totale delle vittime legate al coronavirus a 265, di queste 161 sono morte in ospedale mentre 104 nelle case di riposo altoatesine.

 

Il numero delle persone positive al test del Coronavirus si attesta a 2.476, nel frattempo nelle strutture sanitarie restano ricoverate 193 persone che hanno contratto il virus, altre 41 sono classificate come casi sospetti e pertanto tenute sotto stretta osservazione e in isolamento. Nei reparti di terapia intensiva sono attualmente seguiti 10 pazienti, altri 4 sono ricoverati in cliniche in austriache.

 

Le persone in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare sono 2.258 (9.526 dall’inizio dell’epidemia), invece, sono ben 7.268 quelle che hanno concluso il periodo da trascorrere isolate. Sinora sono risultati positivi al test del Coronavirus 229 operatori dell’Azienda sanitaria, 164 di questi sono guariti. A questi si aggiungono 12 medici di medicina generale (10 di questi sono guariti) e 2 pediatri di libera scelta (entrambi guariti).

 

I guariti fanno segnare un +76 rispetto a ieri, raggiungendo quota 1.176, a cui si aggiungono 414 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 1.590 (+ 559 rispetto al giorno precedente).

 

I numeri in breve:

 

tamponi effettuati ieri (23 aprile ): 1.546

nuovi tamponi positivi:  20

numero complessivo dei tamponi effettuati:  36.608

numero delle persone sottoposte al test:  17.573

numero delle persone positive al Coronavirus:  2.476

pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri, nelle cliniche private ed a Colle Isarco:  193

numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva: 10

numero di pazienti Covid-19 ricoverati in reparti di terapia intensiva in Austria: 4

casi sospetti: 41

decessi negli ospedali dell'Azienda sanitaria:  161

decessi nelle case di riposo:  104

decessi complessivi (incluse le case di riposo):  265

persone in isolamento domiciliare:  2.258

persone che hanno concluso la quarantena e l’isolamento domiciliare: 7.268

persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento:  9.526

persone guarite: 1.176 (+76 rispetto al giorno prima). A queste si aggiungono 414 persone che avevano un test dall'esito incerto o poco chiaro e che in seguito sono risultate per due volte negative al test. Nel calcolo sono confluiti anche gli esiti dei test risultati "negativi" eseguiti in laboratori al di fuori dei confini provinciali, quali ad esempio a Padova o Innsbruck). Il numero complessivo dei guariti fra sicuri e sospetti si attesta a 1.590 (+ 92 rispetto al giorno precedente).

collaboratori dell’Azienda sanitaria positivi al test: 229 (164 guariti)

medici di medicina generale e pediatri di libera scelta positivi: 14 (12 guariti)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 19:58
Trovati 85 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 130 guarigioni. Sono 1.367 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
18 aprile - 19:42
Da domani (19 aprile) in Trentino bar e ristoranti potranno effettuare il servizio ai tavoli all’aperto dalle 5 alle 18. Ecco tutte le nuove [...]
Cronaca
18 aprile - 19:27
E' enorme il cordoglio in Trentino, così come nel mondo del miele e della ristorazione. L'imprenditore è morto all'ospedale Santa Chiara di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato