Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ora nelle Rsa gli operatori rischiano di rimanere senza dispositivi di protezione. La Fenalt: ''Ora basta, chiediamo il commissariamento delle strutture''

L'organizzazione sindacale denuncia "La totale mancanza di dialogo con le Organizzazioni sindacali che non sono a conoscenza della scarsità di scorte di Dpi e che non possono trascurare la grave minaccia che ciò rappresenta per la salute dei lavoratori”

Pubblicato il - 09 November 2020 - 18:47

TRENTO. Mancanza dei dispositivi di protezione e il conseguente aumento dei rischi per gli operatori, e non solo, all'interno delle Rsa. L'allarme arriva questa colta dalla Fenalt che chiede alla Provincia di commissariare quelle strutture che si trovano in queste situazioni.

 

“Gli operatori delle case di riposo sono stanchi, se non prossimi allo sfinimento, e soprattutto demoralizzati – dichiara Roberto Moser, responsabile Fenalt per l’area Apsp - sentire la Presidente Upipa, Francesca Parolari, affermare che a breve mancheranno anche i Dpi è sconcertante. Fenalt, sindacato di maggioranza del settore, ritiene tali affermazioni allarmanti e capaci di gettare nel panico operatori e famiglie degli ospiti. Se le dichiarazioni pubbliche della Presidente fossero vere, e non mettiamo in dubbio che lo siano, denunciamo la totale mancanza di dialogo con le Organizzazioni sindacali che non sono a conoscenza della scarsità di scorte di Dpi e che non possono trascurare la grave minaccia che ciò rappresenta per la salute dei lavoratori”.

 

Il tempo necessario per procurare i DPI e per fare le scorte adeguate c’era. “Se questo non è accaduto – viene spiegato in una nota - la Fenalt chiede che la Giunta Provinciale, e in particolare l'Assessore provinciale alla Sanità, intervengano commissariando gli enti la cui dirigenza in una situazione di emergenza pandemica non ha saputo dar prova della prudenza richiesta dai principi della buona amministrazione per prepararsi adeguatamente ad un autunno che si preannunciava chiaramente a rischio: lo facciamo sia per la tutela degli operatori sia per i nostri anziani che meritano la massima attenzione”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 30 novembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
01 dicembre - 09:34
L'incidente è avvenuto nelle prime ore di questa mattina  sul territorio di Peio all'altezza del bivio per la frazione di Celledizzo. [...]
Cronaca
01 dicembre - 05:01
L'opinione di chi da molti è stato definito "l'angelo dei bambini". Padre, nonno, pediatra e fondatore dell’associazione “Amici [...]
Cronaca
01 dicembre - 08:29
Tra Trentino e Veneto gelo e raffiche di vento. L'analisi fatta dall'associazione MeteoTriveneto. Le centraline meteorologiche nei giorni scorsi [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato