Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, per chi deve andare al lavoro, a trovare parenti non autosufficienti o ha urgenti ragioni sanitarie arriva l'autobus a chiamata

Si chiama Elastibus ed è un servizio che in questi giorni di emergenza, con il trasporto pubblico che viaggia in maniera ridotta, è stato potenziato con i trasportatori del Cta. Ecco come prenotare

Pubblicato il - 16 marzo 2020 - 15:04

TRENTO. E' il servizio per richiedere il trasporto pubblico gratuito riservato a chi deve muoversi per esigenze di lavoro e urgenti ragioni sanitarie, compresa la necessità di recarsi da parenti non autosufficienti, quando non è disponibile il normale trasporto pubblico. Si chiama Elastibus e in questi giorni è stato potenziato visto che il normale servizio pubblico viaggia in assetto ridotto.

 

Il numero da comporre è l'800.390.270, è un numero verde, e permette di usufruire di un servizio disponibile in tutto il Trentino, tutti i giorni dalle 8 alle 17. Per utilizzarlo bisogna fare richiesta entro le 17 del giorno precedente. Il trasporto sarà svolto dalle imprese del Consorzio Trentino Autonoleggiatori che normalmente si occupano del servizio scuolabus e che quindi, in questi giorni, sono praticamente ferme. Dunque l'iniziativa ha una doppia valenza: garantire un servizio ai cittadini e far ''girare'' i trasportatori privati.
 

 

''Si ricorda - comunica la Provincia - inoltre che sul servizio urbano ed extraurbano i servizi sono in assetto ridotto, con applicazione dell'orario festivo; sulla linea Trento - Borgo – Bassano i treni sono sostituiti da autobus e coprono circa 20 corse giornaliere, la metà dell'ordinario, come pure viaggiano al 50% il servizio ferroviario della Trento-Male' e quello tra Bolzano e Verona''.

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 19 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

20 ottobre - 13:55

Il vicepresidente della provincia di Bolzano ha fatto l'annuncio sui social. E pensare che in Trentino il primo cittadino del capoluogo è stato attaccato proprio dalla Giunta provinciale per la scelta presa ieri. Per Failoni ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''

20 ottobre - 11:45

I due consiglieri provinciali hanno sfoderato uno l'immagine del Grinch l'altro quella trita e ritrita del ''sindacalista di sinistra'' ma il capolavoro è dell'assessore al turismo che parla di ''danno enorme per l'economia della città di Trento e per l'immagine dell'intero Trentino''. Proprio lui autore della legge sulle chiusure domenicali nel momento dove serviva spingere al massimo l'economia e che ha direttamente bollato Trento e molte altre località come ''non turistiche''

20 ottobre - 11:25

Le due deputate pentastellate Doriana Sarli e Carmen Di Lauro sono riuscite "dopo quasi dieci ore di attesa" a entrare nel centro del Casteller. Giunte per "constatare la situazione dei 3 orsi", si erano viste negare l'accesso dalla Provincia e dai gestori, rivolgendosi allora ai carabinieri di Trento. "Abbiamo verbalizzato una denuncia. Gli orsi stanno bene ma gli spazi sono inadeguati. Devono essere liberati"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato