Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, picco di contagi fra gli over 70, Fugatti: “Siamo a rischio zona arancione soprattutto per quanto riguarda l’indicatore delle ospedalizzazioni”

Negli ultimi 10 giorni i contagi fra gli over 70 sono quasi raddoppiati, ora sono il 25% del totale. Fugatti: “Situazione alquanto critica e molto preoccupante il dato delle ospedalizzazioni potrebbe portarci in zona arancione”

Di Tiziano Grottolo - 14 December 2020 - 19:36

TRENTO. “Oggi dobbiamo commentare una situazione alquanto critica e molto preoccupante”, così il presidente della Provincia Maurizio Fugatti interviene in conferenza stampa snocciolando alcuni dati relativi all’evoluzione dell’epidemia (QUI i dati). Nelle ultime 24 ore infatti, sono stati registrati 15 ricoveri di questi 5 sono in terapia intensiva, “un dato oggettivamente preoccupante che mette in difficoltà il sistema”, sottolinea Fugatti.

 

Il problema, come sostiene il presidente della Pat, è che “di fronte a un contagio che negli ultimi 20 giorni si è oggettivamente stabilizzato, anzi è pure in leggero calo, il livello delle ospedalizzazioni è rimasto elevato”. Numeri importanti, tanto che l’Azienda sanitaria ha cercato di indagarne le cause, in questo modo è stato possibile rilevare un significativo aumento dei positivi tra gli over 70. Se nelle ultime due settimane di novembre i contagiati ultrasettantenni rappresentavano una cifra tra il 14% e il 15% del totale nei primi dieci giorni di dicembre la percentuale dei positivi fra gli over 70 è salita al 25%.

 

“Questi numeri ci devono far riflettere – ricorda Fugatti – deve far riflettere i giovani le famiglie e gli anziani, perché rispetto alla prima ondata c’è una percezione diversa della gravità”. Il presidente della Pat evidenzia la preoccupazione relativa a questo tipo di contagi soprattutto perché “un anziano ha maggiori probabilità di entrare in ospedale. Il contagio – aggiunge – può anche fermarsi ma se aumentano i positivi fra gli anziani le ospedalizzazioni non calano e questo ci preoccupa molto”.

 

Dalle parti di Piazza Dante, oltre che per “l’imprevedibile” aumento dei contagi fra gli over 70, trapelano timori anche in vista delle festività natalizie, uno dei momenti durante i quali le famiglie si riuniscono. Proprio per questo Fugatti ha rinnovato il suo appello al rispetto delle regole, in attesa di capire se il Governo nazionale introdurrà nuove restrizioni: Siamo a rischio zona arancione – ammette – soprattutto per quanto riguarda l’indicatore delle ospedalizzazioni. Altri indicatori invece dovrebbero migliorare, anche se questa non è una scelta che dipende da noi, il dato delle ospedalizzazioni potrebbe portarci in zona arancione”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 2 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Montagna
03 agosto - 17:10
Il Cai Veneto non lo mette in dubbio: il Green Pass rappresenta uno strumento utilissimo nella strategia di contenimento della diffusione del [...]
Cronaca
03 agosto - 20:15
Lo scontro è avvenuto al termine del cavalcavia di Ravina in direzione nord a Trento
Cronaca
03 agosto - 17:05
Le precipitazioni più abbondanti interesseranno i settori occidentali e saranno concentrate sui rilievi. La fase più intensa si avrà tra il [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato