Contenuto sponsorizzato

È Enzo Salinitro il centauro 43enne morto a Dro, la compagna ancora ricoverata in rianimazione al Santa Chiara di Trento

Il 43enne è morto sul colpo dopo essere stato sbalzato per una trentina di metri. La compagna, anche lei rovinata sull’asfalto, è stata elitrasportata in gravi condizioni all’ospedale Santa Chiara di Trento dove si trova ricoverata in terapia intensiva. La prognosi è riservata

Pubblicato il - 06 luglio 2020 - 11:36

DRO. Incidente dai risvolti drammatici ieri pomeriggio, 5 luglio, lungo la strada provinciale 84 quando due motociclisti sono rimasti coinvolti in uno scontro con un’automobile che viaggiava nella stessa direzione. L’impatto è stato molto violento e i due centauri sono stati sbalzati per una trentina di metri, rovinando sull’asfalto (QUI articolo).

 

Per Enzo Salinitro, il 43enne di Cesano Maderno (provincia di Monza) che stava guidando la moto, non c’è stato nulla da fare. Troppo gravi le ferite riportate nello scontro. Il 43enne è morto sul colpo.

 

La sua compagna (C.S. le sue iniziali), una 46enne bresciana originaria di Malegno, è rimasta ferita gravemente. I sanitari intervenuti sul posto l’hanno elitrasportata all’ospedale Santa Chiara di Trento dove si trova tuttora ricoverata in rianimazione, la prognosi è riservata.

 

Nel frattempo i famigliari della vittima sono arrivati in Trentino per recuperare la salma del 43enne. Vigili del fuoco e forze dell’ordine sono stati impegnati per diverse ore di lavoro. Secondo le prime ricostruzioni, i mezzi stavano viaggiando nella stessa direzione e si sarebbero scontrati mentre la moto era in fase di sorpasso sull’auto che stava svoltando a destra.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

01 ottobre - 18:15

Il rapporto contagi/tamponi si attesta a 2,55%. Sono 15 i pazienti, 1 persona in più rispetto a ieri,ricoverati in ospedale, nessuno si trova in terapia intensiva. Il totale è di 6.662 casi e 471 decessi da inizio epidemia Covid-19

01 ottobre - 15:44

Oltre ai dettagli, riferiti dallo stesso medico veterinario ai militari del Cites, su come M49 abbia più volte tentato di scagliarsi contro la recinzione, M57 ripeta dei movimenti ritmati, Dj3 non si nutra per paura degli altri due esemplari, ecco cosa hanno riportato i carabinieri nella loro relazione: ''Si è ritenuto necessario ricorrere alla somministrazione quotidiana di integratore a base di acido gamma amminobutirrico, con effetto inibitorio del sistema nervoso centrale, per prevenire e controllare lo stato di stress di M49 (..) e M57''

01 ottobre - 17:31

Nel fine settimana è allerta arancione su tutto il territorio provinciale: sono attesi violenti nubifragi che porteranno con loro notevoli criticità. La protezione civile non esclude possano verificarsi smottamenti, allagamenti, frane e colate di fango: “Non avvicinatevi ai corsi d’acqua”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato