Contenuto sponsorizzato

Estrae il coltello e si fa consegnare cellulare e passaporto: arrestato nello stesso bar dove aveva effettuato il colpo

Il giovane in un primo momento ha assecondato il rapinatore che lo aveva avvicinato all’interno di un bar, salvo poi precipitarsi alla caserma dei carabinieri per denunciare l’accaduto. Il malvivente è stato arrestato mentre si trovava, con la refurtiva ancora addosso, nello stesso locale

Pubblicato il - 14 gennaio 2020 - 13:49

MERANO. È successo tutto nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 14 gennaio, quando alla caserma dei carabinieri di Merano si è presentato un giovane del luogo riferendo al militare di servizio che poco prima, mentre si trovava in bar di via Garibaldi, era stato avvicinato da un uomo residente a Naturno, da lui vagamente conosciuto.

 

Quest’ultimo però con fare poco amichevole gli mostrava un coltello, minacciato anche di colpirlo se non gli avesse consegnato il telefono cellulare e il passaporto.

 

 Il giovane, fortemente intimorito, ha prontamente ubbidito assecondando in un primo momento l’uomo, 32enne, salvo poi precipitarsi in tutta fretta alla caserma dei carabinieri per denunciare l’accaduto.

 

I militari dell’arma si sono attivati immediatamente presentandosi al bar con la vittima e hanno bloccato l’aggressore. Una volta perquisito il 32enne è stato scoperto che aveva ancora indosso ancora passaporto e telefono della vittima.

 

Condotto in caserma e identificato, è stato per questi motivi arrestato con l’accusa di rapina aggravata e pertanto assegnato al carcere di Bolzano.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 25 gennaio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

27 gennaio - 18:58

Gli studenti della classe terze dell'Arcivescovile  hanno scritto una lettera alla senatrice a vita per chiederle dei consigli su come affrontare i messaggi, d'odio sempre più frequenti nel mondo d'oggi. Dopo due settimane è arrivata la risposta di Liliana Segre 

27 gennaio - 19:30

Mentre anche a livello parlamentare la discussione è aperta e il primo grande banco di prova potrebbero essere le elezioni regionali in Puglia, i tre movimenti cominciano a ragionare su un blocco in sostegno a Franco Ianeselli. Intanto Dario Maestranzi è pronto a lasciare il Patt per seguire questo progetto

27 gennaio - 18:55

Dopo la grande manifestazione che ha portato 10mila persone in Lessinia in molti riferiscono di un presidente della regione, Luca Zaia, “infuriato” perché tenuto all'oscuro della proposta di legge. Il consigliere Dem Zanoni: “I veneti amano l’ambiente che è un patrimonio di tutti e non sono più disposti a vederlo sacrificato”

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato