Contenuto sponsorizzato

Fermati al casello con oltre 2 chilogrammi di stupefacenti: a tradirli il nervosismo di uno dei due uomini, conosciuto dai carabinieri come persona allegra e sorridente

Tre diversi interventi che complessivamente hanno portato al sequestro di oltre 2 chilogrammi di marijuana e alcuni grani di cocaina. Due persone sono state tratte in arresto e altri due ragazzi sono stati denunciati con l’accusa di spaccio

Pubblicato il - 17 maggio 2020 - 15:30

SAN MARTINO BUONALBERGO. Sono stati fermati mentre stavano uscendo dall’autostrada per un normale controllo all’altezza del casello autostradale di Verona Est, poco distante dal comune di Lavagno.

 

I carabinieri hanno capito subito che qualcosa non andava, infatti uno dei due uomini a bordo era conosciuto dai due militari, e in paese, come persona molto allegra e sorridente, eppure questa volta il 43enne era estremamente nervoso.

 

Così i carabinieri hanno deciso si approfondire la questione e ispezionare l’automobile sulla quale viaggiavano due cittadini stranieri di origine nigeriana, uno dei due appunto residente a Lavagno mentre l'altro, 31enne, in Italia senza fissa dimora.

 


 

Già nella fasi iniziali della perquisizione, nonostante la mascherina, i militari hanno sentito all'interno della macchina un odore acre ed inconfondibile di marijuana. In poco tempo sono saltati fuori ben 2 chilogrammi di stupefacente, “sicuramente destinato a rifornire il mercato scaligero”, commentano i militari. I due uomini sono stati quindi tratti in arresto e portati in carcere a Vicenza dove sono rimasti anche dopo la convalida.

 

In un secondo intervento i carabinieri hanno pizzicato un giovane studente con addosso 15 grammi di marijuana, “una quantità non elevata – spiegano – ma sicuramente destinata allo spaccio poiché era suddivisa e confezionata in ben 35 dosi”. Il giovane italiano è stato deferito alla locale Procura per detenzione ai fini di spaccio.

 

Nel frattempo il colleghi della stazione di Monteforte D'Alpone, hanno fermato e controllato un altro giovane, italiano, trovandolo in possesso di 7 grammi di cocaina, suddivisi in dosi e già pronti ad essere venduti. Anche lui è stato denunciato.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 26 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Ricerca e università
27 maggio - 20:30
Dai risultati della ricerca presentata a Innsbruck emerge un chiaro divario tra Nord e Sud dell'Euregio per lo stress fisico, mentre è [...]
Politica
27 maggio - 20:54
Fratelli d'Italia ha voluto lanciare anche in Trentino la staffetta informativa, "Onda Tricolore contro le mafie", promossa dai Dipartimenti [...]
Cronaca
27 maggio - 20:00
Si va verso il provvedimento di decadenza della Guerrato e ora le strutture provinciali valutano come procedere per sbloccare il Not. Non si [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato