Contenuto sponsorizzato

Il Trentino piange un altro testimone della guerra partigiana. A 94 anni si è spento "il solitario" Rodolfo Bragagna

Si è spento nella casa di cura di Mezzocorona il 94enne di San Michele all'Adige Rodolfo Bragagna, protagonista della guerra partigiana contro l'occupante tedesco nella Piana Rotaliana e in val di Cembra. Impegnato in azioni di sabotaggio contro il nemico, fu soprannominato "il solitario"

Di Davide Leveghi - 31 ottobre 2020 - 09:47

SAN MICHELE ALL’ADIGE. Chiamato “Il solitario”, agiva spesso da solo nelle sue scorribande di sabotaggio delle vie di comunicazione e dei mezzi tedeschi. Rodolfo Bragagna, altro pezzo di storia della lotta partigiana in Trentino, si è spento all’età di 94 anni nella casa di riposo di Mezzocorona.

 

Originario di San Michele, da tempo le sue condizioni di salute erano peggiorate. Ma ciononostante, Bragagna, per anni poco loquace su quelle azioni coraggiose e spericolate fatte in gioventù, aveva deciso di raccontare la sua esperienza. Nato il 25 giugno 1926, lavorava come manovratore allo scalo ferroviario di Trento, che ogni mattina raggiungeva in bicicletta.

 

Un giorno, trovatosi di fronte ad un soldato tedesco che gli intimava l’alt, decise, salvato dal proprio caposquadra, di diventare partigiano. Tra la val di Cembra e la Rotaliana, Bragagna avrebbe a quel punto partecipato a diverse azioni di sabotaggio. Sopra Lavis, ad esempio, sparse migliaia di chiodi sulla strada mettendo KO diversi mezzi tedeschi. Agiva spesso da solo, come detto, e per questo fu soprannominato  “Il solitario”.

 

Impegnato con l’Anpi trentina, nel dopoguerra sarebbe tornato a svolgere la mansione di manovratore, a Trento come a Bolzano. Sposato, ebbe tre figli. Con la sua scomparsa, dunque, se ne va un altro importante testimone della battaglia per la libertà dal nazifascismo nella nostra terra. La cerimonia, nel rispetto delle norme anti-Covid, si terrà alla chiesa parrocchiale di San Michele all’Adige alle 15 di lunedì 2 novembre.

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 30 novembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 novembre - 20:20

Sono 459 le persone che ricorrono alle cure del sistema ospedaliero di cui 44 pazienti sono in terapia intensiva e 49 in alta intensità. Sono stati trovati 176 positivi a fronte dell'analisi di 740 tamponi​ molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 23,8%

30 novembre - 20:31

Un'operazione un po' diversa rispetto al modello di screening di massa altoatesino, ma comunque un'attività a più ampio raggio per cercare di interrompere il prima possibile eventuali catene di contagio attraverso una serie di test antigenici. E' necessaria l'impegnativa del medico di base per portare effettuare il tampone

30 novembre - 19:37

La proposta è quella degli skipass solo a chi pernotta almeno 1 notte in una struttura oppure le persone che possiedono o mettono in affitto una seconda casa. Dura la Cgil, Stefano Montani: "Ennesima estemporanea uscita di Failoni, una proposta che almeno ha il pregio di far sorridere, magari amaramente, ma pur sempre sorridere. L'assessore in cerca di facile pubblicità la smetta di ragionare da albergatore e inizi a farlo da assessore"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato