Contenuto sponsorizzato

Il Trentino piange Lino Gobbi, l'alpino (quasi) centenario che visse la ritirata di Russia e si impegnò per la pace. "Voleva bene a tutti e tutti gli volevano bene"

Si è spento all'età di 99 anni (sarebbero stati 100 a febbraio) Lino Gobbi, tra gli ultimi testimoni trentini della ritirata di Russia e internato militare dopo l'8 settembre 1943. Impegnato con la sezione Ana di Arco, ha portato la sua storia nelle scuole, facendosi messaggero di pace. Il referente Carlo Zanoni: "Voleva bene a tutti e tutti gli volevano bene" 

Di Davide Leveghi - 08 January 2021 - 16:46

ARCO. “L'alpino Lino Gobbi è 'andato avanti'. Ha raggiunto i suoi compagni. La Sezione Ana di Trento e il Gruppo alpini d'Arco, del quale era socio, lo salutano”. Ricordano così, gli alpini dell'Ana trentina, Lino Gobbi. Soldato durante la Seconda guerra mondiale e internato nel lager di Zieganhain, in Assia, è stato testimone della drammatica ritirata di Russia, quando i tedeschi e i loro alleati, tra cui il Regio esercito italiano, dovettero indietreggiare, incalzati dall'Armata rossa.

 

Reduce di quella terribile campagna militare, Gobbi, nativo di Arco, combatté anche in Jugoslavia, dove colto come migliaia di suoi commilitoni dalla confusione post-8 settembre, decise di deporre il fucile e di non proseguire la guerra a fianco dei nazisti. La sua scelta lo portò a poco meno di 2 anni di prigionia in un campo di internamento, dal 9 settembre del 1943 all'8 maggio 1945.

 

Tornato in Trentino, Gobbi, classe 1921, avrebbe ripreso la sua attività di contadino, svolgendo ruoli sia nelle istituzioni cooperative, dalla Cooperativa contadina alla Cassa Rurale, sia nelle associazioni di reduci. Capogruppo degli alpini per 5 anni, ha ricevuto la medaglia d'onore della presidenza della Repubblica e insignito al merito del gonfalone d'argento dal Comune di Arco.

 

“Io l'ho conosciuto quando era capogruppo degli alpini di Arco – racconta il referente della sezione arcense dell'Ana Carlo Zanoni – guidava il trattore ma non aveva la patente dell'auto. E così lo accompagnavo io. Nel tempo siamo diventati amici. Era una persona positiva e gentile con tutti. Una persona fantastica. Esperto della vita, quando si dovevano prendere delle decisioni meditava e prendeva quella giusta. Voleva bene a tutti e tutti gli volevano bene”.

 

Con alle spalle il terribile vissuto degli orrori della guerra e della prigionia, Gobbi aveva fatto proprio l'impegno per la pace, raccontando ai ragazzi la sua esperienza. “Nel 2008, dopo che la nostra baita in cui erano conservati tutti i cimeli e i documenti andò a fuoco, decidemmo per l'80esimo anniversario di coinvolgere i ragazzi per recuperare la storia della nostra sezione. Con i ricordi dei loro nonni e dei loro padri abbiamo ricostruito la storia dell'Ana di Arco, di tutti i capogruppo dal 1928, anno della fondazione, e delle vicende personali di alcuni protagonisti”.

 

Ne uscì “Quei Natali senza campane”, in cui Gobbi raccontava la sua tragica vicenda nella folle guerra nazifascista e nella prigionia successiva all'8 settembre, quando l'annuncio di armistizio di Badoglio gettò decine di migliaia di soldati italiani, sparsi nei diversi fronti di guerra, nel più totale caos.

 

“Era in casa di riposo da circa un anno – conclude Zanoni – e l'avevo salutato a Natale in videochiamata. Mi ha detto di fare gli auguri a tutti gli alpini del mondo. Lui era fatto così”.

 

Giunto alla soglia del secolo di vita, lascia la moglie Anita e i figli Lucia, Cecilia e Tarcisio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 settembre
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
16 settembre - 12:36
La norma che prevede la partecipazione della Pat in Itas Mutua è stata impugnata dal governo. Già la Procura della Corte dei conti aveva [...]
Cronaca
16 settembre - 12:20
L’obbligo di Green pass per andare al lavoro scatterà dal 15 ottobre. L’Italia è il primo Paese ad adottare una decisione di questa portata. [...]
Cultura
16 settembre - 11:29
A partire dal 15 novembre l'attuale direttore del Centro Servizi Santa Chiara lascerà il proprio incarico. Andrà il Lombardia dove sarà [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato