Contenuto sponsorizzato

In Trentino è stato raggiunto il picco dell'influenza, tra i più colpiti i bambini da 0 a 4 anni

Lo certifica il servizio di sorveglianza Influnet, il picco durante l’ultima settimana di gennaio è stato pari a 12,98 casi per 1.000 assistiti

Pubblicato il - 13 febbraio 2020 - 19:17

TRENTO. Come nel resto d'Italia anche in Trentino la scorsa settimana è stato raggiunto il picco dei casi di influenza. A rilevarlo sono i dati dell'Azienda sanitaria trentina e del sistema di sorveglianza Influnet.

 

L’andamento della curva epidemica è simile a quella della stagione 2018-2019 e l’epidemia può essere considerata di media intensità. I dati delle ultime settimane ci dicono che la malattia ha colpito principalmente i bambini e ragazzi in età scolare.

 

Il picco durante l’ultima settimana di gennaio è stato pari a 12,98 casi per 1.000 assistiti.

Durante la sesta settimana del 2020, i 16 medici sentinella del sistema di sorveglianza Influnet hanno inviato dati sulla frequenza di sindromi influenzali tra i propri assistiti.

 

Il valore dell’incidenza totale è stato pari a 9,83 casi per mille assistiti con un'incidenza particolarmente elevata fino ai 14 anni di età. In particolare nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 36,73 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 21,67, nella fascia 15-64 anni a 7,91 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 2,39 casi per mille assistiti.

 

I casi di influenza stimati nella sesta settimana del 2020 rapportati all’intera popolazione trentina sono 5.319 per un totale di circa 41.500 a partire dall’inizio della sorveglianza, pari a circa il 12% della popolazione trentina

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 29 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

30 ottobre - 04:01

Una seconda ondata del coronavirus che sembra aver preso la direzione di un andamento più ''standardizzato'' per la diffusione di un'epidemia che solitamente si propaga e dovrebbe avere tassi maggiori nelle zone più popolate. E infatti Trento, questa volta sta facendo registrare dei dati molto alti di contagio. In ottobre triplicati i casi di settembre: quasi 10 mila positività da inizio epidemia

29 ottobre - 20:14

Ci sono 118 persone nelle strutture ospedaliere di Trento e Rovereto, 9 pazienti si trovano nel reparto di terapia intensiva e 8 in alta intensità. Nelle ultime 24 ore sono stati trovati 173 positivi a fronte dell'analisi di 3.132 tamponi molecolari per un rapporto contagi/tamponi al 5,5%

29 ottobre - 20:14

L'appello dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari: "Bisogna cambiare la strategia di sanità pubblica, chiunque presenti una sindrome influenzale si metta in isolamento fino ai risultati dei test"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato