Contenuto sponsorizzato

Sei in quarantena per il coronavirus? Il sito porno ti regala l’abbonamento premium: “​Se usato con saggezza, il porno può tenere le persone nei loro appartamenti”

Il noto sito di contenuti pornografici si dice aperto ad ampliare l’accesso ad altre aree colpite dal coronavirus: “Il modo più semplice per evitare di diffondere il virus è evitare il contatto diretto con altre persone”

Pubblicato il - 26 febbraio 2020 - 10:50

TRENTO. La notizia ha fatto in breve tempo il giro del web facendo la felicità anche di molti ottici: il sito di contenuti pornografici xHamster ha deciso di regalare l’abbonamento premium a tutti i residenti delle zone colpite dal coronavirus e per questo messe in quarantena.

 

“Nel tentativo di aiutare le agenzie sanitarie globali ad arginare la diffusione del coronavirus – si legge nel comunicato che porta la firma di Alex Hawkins, Vice Presidente di xHamster – forniremo l'accesso gratuito a xHamster Premium da ora fino alla fine di marzo”. Fra i beneficiari di questa operazione, che sicuramente serve anche a dare visibilità al sito, ci sono anche Veneto e Lombardia. Oltre che Tehran, Daegu, Wuhan e Adeje sulle isole Canarie.

 

 

Quindi i trentini non rientrando fra le zone di quarantena, almeno per il momento, non potranno avere l’accesso gratuito anche se il sito per adulti si dice aperto ad ampliare l’accesso ad altre aree colpite dal coronavirus, previa petizione.

 

“Il modo più semplice per evitare di diffondere il virus è evitare il contatto diretto con altre persone – ha affermato Hawkins – e il porno può aiutare.  Il vicepresidente di xHamster ha poi aggiunto: “Sappiamo che il desiderio umano per il sesso è una delle maggiori motivazioni per il contatto umano. Se usato con saggezza, il porno può tenere le persone nelle loro camere da letto e appartamenti”.

 

Questa iniziativa potrebbe non limitarsi al mondo dell’intrattenimento per adulti, lo stesso Hawkins si auspica che altri seguano il suo esempio: “Le compagnie che offrono intrattenimento hanno il potenziale per dare una mano in questa crisi globale, dove sono Netflix? HBO? Disney+? Dovremmo lavorare insieme per aiutare le persone a rimanere fuori dalle strade”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 10 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
12 aprile - 12:21
Nel corso dell'emergenza Covid le persone hanno dovuto rispettare il periodo di isolamento a causa del contagio o del contatto di una persona [...]
Cronaca
12 aprile - 12:11
Ennesimo brutto risveglio per il Centro sociale dei Solteri. La struttura che ospita diverse realtà associative, tra cui il Gruppo sportivo e gli [...]
Società
11 aprile - 21:22
Il segretario del Trentino Alto Adige dell'associazione nazionale medici d'azienda e competenti, Azelio De Santa, spiega perché il vaccino [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato