Contenuto sponsorizzato

Si mettono a litigare per vecchie "ruggini" e intervengono i carabinieri. Sequestrate due carabine e una balestra

E' successo ieri ad Arsiè e i militari del posto hanno trovato le armi all'interno dell'abitazione di uno dei litiganti 

Pubblicato il - 15 April 2020 - 13:06

BELLUNO. Un litigio talmente acceso tanto da costringere i carabinieri ad intervenire.

 

Il fatto è accaduto nel bellunese, ad Arsiè, dove le forze dell'ordine sono intervenute nel centro paese dopo essere state chiamate per un litigio tra vicini di casa che sembra essere scoppiato per futili motivi e per vecchie "ruggini".

 

Allo scopo di accertare che i due contendenti non avessero armi che potessero essere usate impropriamente in un momento d'ira, i militari hanno quindi deciso di effettuare un sopralluogo  rinvenendo a casa di uno dei due, un 35enne del posto, una carabina ad aria compressa del calibro 4.5, un'altra del calibro 4.6 e una balestra con 8 dardi.

 

Le armi, di libera vendita e detenzione, sono state comunque sequestrate per accertarne “l'effettiva potenza” e per accertare se in qualche modo possano essere state usate nel diverbio.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 17 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
18 aprile - 19:58
Trovati 85 positivi, 1 decesso nelle ultime 24 ore. Sono state registrate 130 guarigioni. Sono 1.367 i casi attivi sul territorio provinciale
Cronaca
18 aprile - 19:42
Da domani (19 aprile) in Trentino bar e ristoranti potranno effettuare il servizio ai tavoli all’aperto dalle 5 alle 18. Ecco tutte le nuove [...]
Cronaca
18 aprile - 19:27
E' enorme il cordoglio in Trentino, così come nel mondo del miele e della ristorazione. L'imprenditore è morto all'ospedale Santa Chiara di [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato