Contenuto sponsorizzato

Troppe persone e nessun rispetto delle norme di sicurezza. Multato di oltre 1000 euro, un bar di Arco rischia la chiusura

Un noto locale di Arco rischia la chiusura temporanea dopo che, ammonito dalla polizia locale, non aveva fatto nulla per rispettare e far rispettare le norme di sicurezza per il contenimento del Coronavirus

Pubblicato il - 25 maggio 2020 - 15:22

ARCO. Rischia la chiusura temporanea il locale di Arco multato nei giorni scorsi per ripetute violazioni delle regole di contenimento del virus. A seguito dell'intervento avvenuto alla riapertura dei bar, lunedì 18 maggio, da parte della polizia locale, infatti, il gestore era stato sanzionato per ben 3 diverse effrazioni, per un totale di 1200 euro.

 

La decisione spetta al Commissariato del governo di Trento, dopo che lo stesso bar era finito sotto osservazione da parte degli operatori di polizia in virtù degli assembramenti di giovani per l'orario aperitivo e la serata. I gestori, nondimeno, erano già stati precedentemente ammoniti e solo a seguito dell'accertamento da parte delle forze dell'ordine dell'inottemperanza nell'utilizzo dei dispositivi e nella gestione della clientela, sono stati multati.

 

Nei giorni scorsi, il Codacons aveva avanzato la richiesta a Regioni e Comuni di attivarsi per vietare gli aperitivi in piedi

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 luglio 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

16 luglio - 18:18

Il totale sul territorio resta così a 5.503 casi e 470 morti da inizio epidemia coronavirus. Ci sono complessivamente 2.678 casi e 292 decessi da inizio emergenza in Alto Adige

16 luglio - 15:00

E' successo poco prima di mezzanotte, sul posto  una volante della squadra mobile e la polizia locale. Due denunce 

16 luglio - 09:57

Il Giro del Lago di Resia, una delle manifestazioni sportive non competitive più grandi e importanti dell'Alto Adige, si terrà sabato 18 luglio 2020 con delle modalità tutte speciali. Per rispettare le norme di sicurezza contro la diffusione del virus, infatti, gli orari di partenza saranno decisi dai partecipanti sulla base di una stima del proprio tempo di percorrenza, mentre i pettorali conterranno un chip per cronometrare

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato