Contenuto sponsorizzato

Trovato a casa morto, il 23enne Gian Mario stroncato da una meningite

Il ragazzo è stato trovato senza vita il 20 marzo nel suo appartamento. I risultati degli esami sul corpo hanno escluso il contagio da Coronavirus. Non si conoscono al momento i tempi di rientro in Sardegna della salma 

Foto tratta da Facebook
Pubblicato il - 02 aprile 2020 - 07:47

TRENTO. Gian Mario Mura, il giovane trovato senza vita il 20 marzo nel suo appartamento a Torbole, è morto di meningite.

 

I risultati degli esami istologici sul corpo hanno escluso il contagio da coronavirus come in un primo momento qualcuno aveva pensato. A confermare la notizia sulle cause della morte i famigliari che sono stati informati nelle scorse ore.

 

Mura era arrivato in Trentino dalla Sardegna e qui aveva coronato il suo sogno di trovare un lavoro stabile. Era occupato in una lavanderia industriale.

 

Il giovane negli ultimi tempi stava soffrendo di febbre alta che non riusciva a far scendere e di atroci mal di testa.

 

Il ragazzo, come tutti, era chiuso in casa da diversi giorni come stabilito dal decreto governativo per contenere la diffusione del coronavirus. Visti i continui dolori aveva preso contatti con il Comune e al pronto soccorso era stato sottoposto anche al tampone per capire se era stato infettato da Covid 19. Il risultato, però, era stato negativo. (QUI L'ARTICOLO)

 

Il corpo di Gian Mario si trova ancora a Riva del Garda e non sono noti ancora i tempi del suo trasferimento in Sardegna. Trattandosi di meningite, e non sapendo al momento di ceppo e tipo contagio, sono stati informati anche i responsabili del luogo dove il giovane lavorava. Al momento, però, non ci sarebbero pericoli. 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

22 ottobre - 19:56

Sono stati, purtroppo, comunicati 3 decessi tra Trento, Baselga di Pinè e Ville d'Anaunia: 17 morti in 13 giorni e 18 vittime in questa seconda ondata di Covid-19. Il bilancio complessivo è di 7.649 casi e 488 decessi in Trentino da inizio emergenza

22 ottobre - 18:32

Il presidente della Provincia di Trento è parso ancora ottimista anche se rispetto a qualche giorno fa ha ammesso che qualche preoccupazione c'è. Ma sui ''pochi'' contagi nelle scuole (che pure in pochi giorni hanno raddoppiato le classi in quarantena) la responsabilità ha spiegato che è delle attività extrascolastiche: ''Questo è un tema. Stiamo riflettendo con l'Apss''

22 ottobre - 18:07
Sono stati analizzati 1.231 tamponi, tutti letti dal laboratorio di microbiologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento, 153 i test positivi. Il rapporto contagi/tamponi si alza a 12,4%. E' stata sospesa l'attività di verifica tamponi ai laboratori della Fondazione Mach a causa dell'infezione che è arrivata nella struttura di San Michele
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato