Contenuto sponsorizzato

Una 'palla di fuoco' attraversa i cieli del nord-est, tantissime le segnalazioni

E' successo attorno alle 10 di questa mattina nei cieli del nord est, si tratterebbe di un meteorite che ha raggiunto l’atmosfera terrestre e si è reso visibile in cielo prima di disintegrarsi completamente

Pubblicato il - 28 febbraio 2020 - 15:01

TRENTO. In tanti se ne sono accorti e qualcuno è riuscito anche a fotografarla. Attorno alle 10 di questa mattina il cieli di nord est sono stati attraversati da quella che alcuni hanno definito una “palla infuocata”.

 

Un bolide o forse una meteora che è stata vista in maniera nitida in diverse aree del nord est .

 

A causare il fenomeno, secondo le prime ipotesi, è stato un meteorite che ha raggiunto l’atmosfera terrestre e si è reso visibile in cielo prima di disintegrarsi completamente. Le regioni che più l'hanno visto in maniera nitida sono state Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Veneto ed Emilia Romagna

 

Un bolide è più correttamente un meteorite è un frammento di materiale roccioso o metallico dalle dimensioni molto variabili che a contatto con la parte più densa dell'atmosfera terrestre diventa luminoso sia per fenomeni di ionizzazione che per cause termiche.

 

 

 

(Foto tratta da twitter  @comets77)

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 ottobre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 ottobre - 04:01

Lo studio esclusivo condotto da 4 università (fra cui Trento) e dal Policlinico San Matteo di Pavia mostra cosa accadrà se le misure dell’ultimo Dpcm non dovessero frenare i contagi: “La crescita esponenziale dei positivi trascinerà con sé quella delle terapie intensive e dei decessi, le strutture sanitarie saranno messe in ginocchio

28 ottobre - 20:06

Il Partito democratico: "Quello che ci dispiace è che in un momento così delicato come quello che stiamo attraversando Fugatti agisca in modo propagandistico invece che responsabile". I sindacati: "L'aspetto più grave è che saranno le imprese e i lavoratori a pagare le conseguenze di questa situazione di totale indeterminatezza"

28 ottobre - 20:47

La serrata francese scatta da giovedì 29 ottobre al 1 dicembre. Solo oggi sono stati registrati 36.437 nuovi casi e 244 decessi. Forte crescita dei contagi anche in Germania, un mese di "lockdown soft"

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato