Contenuto sponsorizzato

Università di Trento, addio al professor Fulvio Zuelli. Collini: ''Ha avuto sempre a cuore l'Università'', De Pretis: ''Attento alle persone''

E' scomparso Fulvio Zuelli, ordinario di Diritto pubblico, era stato anche direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche e preside della Facoltà di Giurisprudenza, rettore dell’Università di Trento e presidente dell’Opera universitaria

Pubblicato il - 16 settembre 2020 - 15:48

TRENTO. “Ho passato in Trentino molti anni, tutti dedicati agli studenti: sono loro la vera università” queste le parole che il professore Fulvio Zuelli ha pronunciato nel 2014 quando, avendo da poco lasciato la guida dell'Opera universitaria con la scomparsa oggi a Trento di Fulvio Zuelli se ne va un personaggio di rilievo per la storia dell’Università di Trento e per lo sviluppo del dialogo con la città.

 

La scomparsa del professore ordinario di Istituzioni di diritto pubblico per generazioni di studenti e studentesse lascia un vuoto enorme nella comunità accademica trentina. Direttore del Dipartimento di Scienze giuridiche e preside della Facoltà di Giurisprudenza e poi rettore dell’Università di Trento dal 1990 al 1996 e dal 2010 professore emerito dell’Ateneo. Per diversi mandati è stato inoltre presidente dell’Opera universitaria.

 

“Con Fulvio Zuelli ho avuto fin da subito un rapporto positivo e cordiale” ricorda il rettore Paolo Collini. “Arrivato a Trento da poco, ero entrato nel consiglio dell’Opera universitaria ai tempi in cui lui era presidente, nei primi anni duemila. Da allora abbiamo collaborato su vari temi ed è maturato un rapporto anche personale. Senza dubbio l’Università di Trento gli deve molto. Durante il suo rettorato l’Ateneo è cresciuto, si è sviluppato e si è aperto alla comunità locale. Lui con l’Università aveva un rapporto speciale che ha mantenuto anche dopo la fine del suo mandato. Era sempre attento, vigile. Seguiva la vita dell’università quasi come un nonno, a distanza ma sempre presente, senza mai essere invadente, con grande rispetto. Il suo interesse era genuino. Teneva all’istituzione, al suo prestigio, alla sua reputazione.

Aveva a cuore il suo futuro. Era una persona vivace, sempre attiva e dinamica anche se molto riservata. Ho seguito con tristezza i suoi ultimi anni, quando la salute lo stava abbandonando. Rimane nel ricordo di tanti di noi che lo hanno conosciuto e apprezzato. E nella storia dell’Università di Trento".
 

A ricordare Fulvio Zuelli è anche Daria de Pretis, chiamata alla Corte costituzionale durante il suo mandato di rettrice dell’Ateneo. “Lo ricordo come direttore del Dipartimento, preside della Facoltà di Giurisprudenza, rettore per due mandati e presidente dell’Opera universitaria, sempre impegnato nella cura degli interessi dell’istituzione e particolarmente attento alle persone, fossero i colleghi o il personale amministrativo, e soprattutto agli studenti. Ne ricordo il tratto straordinariamente garbato e l’attitudine innata alla composizione e alla ricerca della concordia in tutti i contesti”.

 

Fulvio Cortese, attuale preside della Facoltà di Giurisprudenza dell’Ateneo, ha commentato: “Non abbiamo perso soltanto un autorevole emerito e uno stimato rappresentante della nostra comunità, ma abbiamo perso soprattutto un esempio di dedizione istituzionale e di dialogo”.

 

Ad esprimere le condoglianze per la scomparsa del professor Zuelli è anche il gruppo consiliare provinciale del Partito Democratico del Trentino ricordandone la grande disponibilità al dialogo ed al confronto. “Non solo l’Università, ma tutto il Trentino sono debitori al professor Zuelli – viene spiegato - di un apporto culturale costante e mai banale, ispirato ai principi di una critica costruttiva e di una visione ampia del Diritto e delle sue applicazioni, secondo la migliore tradizione della Giurisprudenza italiana. Ai familiari giunga un pensiero di vicinanza, nella certezza di un ricordo vivo e duraturo nel tempo per un uomo ed uno studioso capace di lasciare un segno tangibile nella storia di questa terra” conclude la note a firma della capogruppo Sara Ferrari.

 

Anche la Provincia autonoma di Trento, con il suo presidente e con l’assessore all’istruzione, università e cultura, si unisce al cordoglio dei familiari del professor Fulvio Zuelli, classe 1941, una delle “colonne portanti” dell’Università di Trento. "Di Zuelli il Trentino ricorderà a lungo il suo impegno instancabile all’interno dell’ateneo" viene spiegato in una nota "Ma anche la grande umanità, l’apertura al territorio, l'attenzione agli studenti e ai loro bisogni. E’ anche grazie al contributo di Zuelli che l’Università di Trento si è conquistata i primissimi posti nelle classifiche nazionali sulla qualità degli atenei italiani, per mantenerli poi nel corso degli anni".

 

 

 

 

Contenuto sponsorizzato
Telegiornale
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 28 settembre 2020
Il DolomitiTg, le notizie della giornata in sessanta secondi. Cronaca, politica, ambiente, università, economia e cultura: tutte le news in un minuto
Contenuto sponsorizzato

Dalla home

29 settembre - 13:50

Bocciato uno dei provvedimenti bandiera della Giunta Fugatti, il tribunale condanna Pat e Comune di Trento a disapplicale la norma sulle case Itea. Gli avvocati: “Per il Trentino è un primo passo molto importante per rimuovere le norme introdotte dalla Provincia negli ultimi anni in materia di welfare che hanno determinato effetti gravissimi di esclusione in danno degli stranieri”

29 settembre - 13:19

La rabbia dello studente che è stato sanzionato: "Prima si incentiva la micro-mobilità e si spingono i giovani ad investire in un futuro più sostenibile, ma poi si multa uno studente per l’utilizzo di un mezzo elettrico per spostamenti in città". Lo skateboard è stato parificato ad un ciclomotore e il ragazzo è stato multato per mancanza di targa, libretto di circolazione, assicurazione, mancato uso di casco e conduzione sul marciapiede

29 settembre - 12:45

Paolo Zanollo, delegato del Wwf per il Garda e sub: "In appena 200 metri di spiaggia ne abbiamo raccolte ben 30”. Rifiuti trovati anche nei canneti, preziosi ecosistemi di filtro naturale nel lago

Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato