Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, 90 positivi e 1 decesso. L'Alto Adige si prepara alle riaperture: ''Prudenza e cautela. Dubbi di Roma sul pass? Abbiamo buone argomentazioni per andare avanti''

Il governatore della Provincia di Bolzano ha firmato l'ordinanza che dispone le riaperture da lunedì 26 aprile, il provvedimento è valido fino al 31 luglio. Kompatscher: "Un sacrificio necessario per porre rimedio alla situazione che stava diventando molto seria dal punto di vista sanitaria". Nella ultime 24 ore analizzati 9.681 test tra molecolari e antigenici, 90 positivi

Di L.A. - 24 aprile 2021 - 12:55

BOLZANO. Un decesso nelle ultime 24 ore e sono stati trovati 90 positivi. Questo il bollettino di oggi, sabato 24 aprile, sul fronte dell'emergenza Covid in Alto Adige.

 

Sono 90 i contagi identificati a fronte di 9.681 tamponi per un rapporto contagi/tamponi che si attesta a 0,9%. Un dato che si divide tra 49 positivi ai 821 tamponi molecolari (0,9%) e 41 casi con 8.860 test antigenici (0,5%).

 

E' stato comunicato 1 decesso, il bilancio è di 867 vittime da ottobre, il totale è di 1.159 decessi da inizio epidemia. Sono 46.892 le persone che hanno contratto il coronavirus da marzo, accertate con tampone molecolare; 25.406 le infezioni riscontrate tramite test antigenico.

 

Sono 60 persone ricoverate nei normali reparti ospedalieri, 43 nelle strutture private convenzionate e 2 pazienti in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes. Sono 13 i cittadini che ricorrono alle cure della terapia intensiva, di cui 9 classificati Covid, non ci sono più pazienti ricoverati in rianimazione all'estero.

 

Attualmente invece sono 2.605 le persone in quarantena. A livello provinciale a oggi sono stati effettuati in totale 550.676 tamponi molecolari su 210.327 persone1.302.479 invece i test antigenici.

 

Da giovedì e fino a domani, domenica 25 aprile nei 18 Centri vaccinali dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige verrà raggiunto un nuovo picco di vaccinazioni. Si “pungerà” per ben 16.207 volte, con tutti e 3 i vaccini disponibili (Qui articolo).

 

Il governatore della Provincia di Bolzano ha firmato l'ordinanza che dispone le riaperture da lunedì 26 aprile, il provvedimento è valido fino al 31 luglio (Qui articolo). "Un sacrificio necessario per porre rimedio alla situazione che stava diventando molto seria dal punto di vista sanitaria”, commenta Kompatscher: "E' proprio grazie al rigoroso rispetto delle regole che i dati sui contagi sono tornati sotto controllo. Le altoatesine e gli altoatesini hanno dimostrato grande senso di responsabilità, e i tempi sono maturi per alcune aperture, pur se con grande prudenza e cautela". 

 

Riaprono bar e ristoranti con il Corona-Pass. Così come previsto a livello nazionale per le “zone gialle”, le attività di ristorazione saranno nuovamente consentite all’aperto, fino alle 22 e con consumazione al tavolo dove potranno trovare posto un massimo di 4 persone. Nelle aree al chiuso, invece, la medesima possibilità sarà legata alla prenotazione del tavolo (per i ristoranti) e alla presentazione da parte dei clienti di una certificazione verde, che in Alto Adige prenderà il nome di Corona-Pass, rilasciato dall’Azienda sanitaria o da altre autorità sanitarie comprovati l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid-19 o l’effettuazione di un test negativo.

 

Si tratta dell'unico punto in cui il provvedimento della Provincia si discosta da quanto previsto a livello nazionale, e proprio sulle perplessità espresse da Roma, Kompatscher precisa che "la Provincia di Bolzano ha buone argomentazioni a tutti i livelli. Con la previsione dei test e con il Corona-Pass seguiamo infatti una via molto prudente e improntata alla sicurezza. Se anche questo passaggio dovesse essere cancellato, il Corona-Pass rimarrebbe comunque valido per le altre attività: dal cinema, ai teatri, agli sport di squadra e di contatto". Il medesimo certificato, inoltre, sarà necessario per poter accedere agli alberghi e alle strutture ricettive, i cui servizi, fatta eccezione per la ristorazione, potranno essere offerti solamente agli ospiti che pernottano. 

 

Cinema, teatri, sale da concerto: riapertura con limitazioni. Chi è in possesso della certificazione verde potrà nuovamente andare a teatro, al cinema o in una sala da concerti al chiuso (all’aperto la certificazione non sarà necessaria ma i posti dovranno essere a sedere e pre-assegnati).

 

La capienza consentita non potrà essere superiore al 50% di quella massima autorizzata, e comunque non potrà superare le 500 persone per gli eventi al chiuso e le 1.000 persone per quelli all’aperto. Nel rispetto di tutte le misure di sicurezza necessarie, e per coloro che sono in possesso della certificazione, potranno riaprire i musei, le biblioteche e i luoghi espositivi. Sarà inoltre frequentare nuovamente attività extrascolastiche, centri giovanili e gruppi di gioco e di ritrovo, e le prove di cori e bande musicali potranno avere luogo sino ad un massimo di 15 persone. 

 

Piscine, palestre e spostamenti. Dal 15 maggio potranno riaprire le piscine all’aperto, mentre dal 1 giugno, pur nel rigoroso rispetto di tutte le norme di sicurezza, saranno nuovamente consentite le attività di palestre, piscine e centri sportivi al chiuso. Il tutto legato sempre alla presentazione della certificazione verde. Per quanto riguarda lo sport, invece, restano in vigore le norme attuali su competizioni a porte chiuse e allenamenti, ma saranno nuovamente possibili tutte le attività sportive, anche di squadra e negli sport di contatto, purché si svolgano all’aperto. Centri benessere e centri termali potranno riaprire invece il 1 luglio, dalla stessa data saranno nuovamente ammessi convegni e congressi, mentre le fiere potranno ripartire dal 15 giugno.

 

Per quanto riguarda gli spostamenti, infine, rimangono valide le norme attualmente in vigore (divieto di lasciare il proprio domicilio dopo le 22), ma sono nuovamente consentiti i movimenti in entrata e in uscita dal territorio provinciale come previsto dal decreto-legge nazionale.

 

I numeri in breve:

Test PCR:

Tamponi effettuati ieri (23 aprile): 821

Nuovi casi testati positivi da PCR: 49

Numero delle persone testate positive da PCR al coronavirus: 46.892

Numero complessivo dei tamponi effettuati: 550.676

Numero delle persone sottoposte al test PCR: 210.327 (+268)

 

Test antigenici:

Numero complessivo test antigenici: 1.302.479

Numero delle persone testate positive da test antigenici: 25.406

Test antigenici eseguiti ieri: 8.860

Numero delle persone testate positive dai test antigenici: 41

 

Altri dati:

Pazienti Covid-19 ricoverati nei normali reparti ospedalieri: 60

Pazienti Covid-19 ricoverati nelle strutture private convenzionate (postacuti rispettivamente ricoverati da RSA): 43

Pazienti Covid-19 in isolamento nelle strutture di Colle Isarco e Sarnes2 (1 a Colle Isarco e 1 a Sarnes)

Numero di pazienti Covid ricoverati in reparti di terapia intensiva13 (di cui 9 classificati ICU-Covid)

Decessi complessivi (incluse le case di riposo): 1.159 (+1)

Persone in quarantene/isolamento domiciliare: 2.605

Persone che hanno concluso la quarantena e l'isolamento domiciliare: 129.588

Persone alle quali sinora sono state imposte misure di quarantena obbligatoria o isolamento: 132.193

Guariti totali: 69.922 (+65)

Collaboratori/collaboratrici dell'Azienda sanitaria positivi al test: 2.016, di questi 1.632 guariti. Medici di medicina generale e pediatri di libera scelta: 60, di questi 45 guariti (al 11.04.2021)

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 23 settembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 settembre - 13:16
Lo striscione intimidatorio è stato rivendicato dal Veneto Fronte Veneto Fronte Skinheads. La replica della Cgil: “Difendiamo la salute e il [...]
Cronaca
25 settembre - 12:59
L'incidente è avvenuto all'altezza della stazione di Marter (Roncegno Terme). Il corpo dell'animale preso in custodia dal corpo forestale. Notte [...]
Politica
25 settembre - 12:27
I cinque consiglieri del gruppo Verde regionale (fra cui Coppola e Zanella) hanno fatto sapere che restituiranno l’intera somma legata al [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato