Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, in Alto Adige picco di vaccinazioni. Il 23 % della popolazione ha ricevuto almeno una dose, in 4 giorni oltre 16 mila inoculazioni

Da giovedì e fino a domani, domenica 25 aprile nei 18 Centri vaccinali dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige verrà raggiunto un nuovo picco di vaccinazioni. Si “pungerà” per ben 16.207 volte, con tutti e 3 i vaccini disponibili

Pubblicato il - 24 aprile 2021 - 09:30

BOLZANO. Corre la campagna vaccinale a Bolzano. Come spiegato ieri dal presidente della provincia Arno Kompatscher e dall'assessore alla salute Thomas Widmann,  vaccinazione, la guarigione dal Covid-19 o l’effettuazione di un test negativo sono i tre elementi necessari per ottenere  una certificazione verde, che in Alto Adige prenderà il nome di Corona-Pass per poter avere ulteriori libertà.

 

Da giovedì e fino a domani, domenica 25 aprile nei 18 Centri vaccinali dell’Azienda sanitaria dell’Alto Adige verrà raggiunto un nuovo picco di vaccinazioni. Si “pungerà” per ben 16.207 volte, con tutti e 3 i vaccini disponibili.

 

Per quanto riguarda i diversi gruppi per i quali è aperta la campagna vaccinale, 11.475 persone del gruppo di età 60-69 hanno ricevuto una vaccinazione Covid la scorsa settimana; finora, in questo gruppo, sono state vaccinate un totale di 23.037 persone ed altre 6.330 sono prenotate. 

 

Per gli over 70, nell'ultima settimana si sono aggiunte altre 2.967 persone vaccinate, portando così il totale dei vaccinati a 29.530, mentre 2.419 sono quelli ancora nelle liste di prenotazione. Tra gli ultraottantenni, nell’ultima settimana se ne sono aggiunti altri 300. 25.450 persone di questa fascia d'età hanno già ricevuto la prima dose, 381 sono ancora in lista d'attesa. Se si contano i testati positivamente (1.604), allora in questo gruppo di età si raggiunge una percentuale dell'81%, per gli ultrasettantenni è quasi del 70% (esattamente: 69,2%; testati positivamente: 1.895), infine, per gli ultrasessantenni siamo quasi al 55% (esattamente 54,89%; testati positivamente: 2.982) di persone i quali hanno sviluppato una  difesa immunitaria contro il Covid.

 

La prossima settimana verrà per la prima volta utilizzato il nuovo vaccino della Johnson & Johnson, del quale finora sono arrivate 1.550. L’Assessore alla Salute Thomas Widmann si è soddisfatto che i produttori di vaccini abbiano annunciato consistenti consegne nell’arco delle prossime 3 settimane: "Riceveremo almeno 60.000 dosi, senza contare le consegne extra. La vaccinazione è - oltre ai test e all'osservanza delle regole di prevenzione – il mezzo migliore per uscire da questo tunnel, della pandemia".

 

Con un totale di 117.033 dosi (situazione a ieri sera, 22.04.), il vaccino della Biontech-Pfizer rimane ancora quello più inoculato in Alto Adige. Al secondo posto c'è il vaccino Vaxcevria (ex AstraZeneca) con un totale di 43.425 dosi, seguito da Moderna con 7.229 dosi vaccinate.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 15 ottobre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
17 ottobre - 16:28
Il consigliere provinciale di Fratelli d’Italia Claudio Cia attacca la manifestazione della Cgil arrivata dopo l’assalto alla sede del [...]
Cronaca
17 ottobre - 18:13
Il corpo senza vita di Elio Coletti è stato rinvenuto dall'unità cinofili dei vigili del fuoco. Il 58enne si era allontanato di casa in cerca di [...]
Cronaca
17 ottobre - 17:55
Ci hanno provato prima i familiari e poi il personale sanitario giunto sul posto con l'elisoccorso ma per il 62enne non c'era più niente da fare. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato