Contenuto sponsorizzato

Coronavirus e vaccini, dal 7 aprile prenotazione per gli over 70: “Attese 15mila dosi dalla prossima settimana”

La campagna vaccinale prosegue nell’incertezza, Benetollo: “Le forniture di Pfizer sono regolari, costanti e tendenzialmente in aumento, ma con Moderna e AstraZeneca ci sono molte incognite”

Di Tiziano Grottolo - 03 April 2021 - 10:14

TRENTO. Uno dei “fronti caldi” nella battaglia contro il coronavirus è sicuramente quello della campagna vaccinale che però presenta molte incognite per il momento legate alle forniture delle dosi. Eppure si prosegue, cercando di accelerare per quanto possibile. L’importante novità che è stata annunciata nella conferenza stampa di ieri, 2 aprile, dal presidente della Provincia Maurizio Fugatti è che da mercoledì 7 aprile apriranno le prenotazioni dedicate agli over 70.

 

Tornando alle forniture il direttore dell’Azienda sanitaria del Trentino, Pier Paolo Benetollo, ha confermato che fra i tre vaccini Pfizer/BioNTech è quello che arriva con maggior regolarità: “Le forniture sono regolari, costanti e tendenzialmente in aumento”. Quest’ultima una circostanza che consente all’Apss di ricalibrare la programmazione in senso espansivo: “Non facciamo troppe scorte – sottolinea Benetollo – ci fidiamo degli arrivi settimanali”.

 

Al contrario, riferisce sempre il direttore dell’Apss, gli arrivi di Moderna sono “pochi e irregolari” per questo viene utilizzato per le vaccinazioni a domicilio “ma siamo costretti a tenere scorte significative”. Un’altra grande incognita è rappresentata da Vaxzevria (di AstraZeneca): “È prevista una fornitura significativa da poco più di 12mila dosi che saranno utilizzate per rifornire medici di medicina generale che potranno riprendere le vaccinazioni, perché questa settimana sono state condizionate”.

 

Il problema comunque resta il fatto che non ci sono certezze sulle forniture che arrivano di settimana in settimana, ad ogni modo la campagna vaccinale prosegue: “Già dalla prossima settimana – conclude Benetollo – contiamo che arrivino 15mila dosi e che lo stesso numero arrivi nella successiva, ad oggi un terzo dei vaccini viene utilizzato per fare la seconda dose”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 23 maggio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
24 May - 08:29
Renato Fornaciari è stato colpito da un infarto mentre era in volo, ciononostante, prima di morire accasciandosi sui comandi, è riuscito a [...]
Cronaca
24 May - 06:01
A qualche giorno di distanza dall'evento le certezze sono che la performance del Blasco è stata straordinaria supportata da un palco da un [...]
Politica
23 May - 18:21
Una legge nazionale ha stabilito che gli animali non possano più essere utilizzati come premi. Un obbligo che non tutte le regioni italiane [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato