Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, ha 91 anni ma non trova un posto per vaccinarsi: ''Inutili gli appelli se è tutto occupato fino a metà aprile. Se non di Covid mio suocero morirà di crepacuore''

La storia è quella di Antonio e di suo suocero che ha 91 anni. Da venerdì stanno cercando attraverso il cup online di iscriversi alla vaccinazione ma dopo i primi problemi di accesso al sito ora non ci sono posti nei punti vaccinali fino a metà aprile 

Di Giuseppe Fin - 15 febbraio 2021 - 05:01

TRENTO. Attese, ansia, il sito che si blocca e alla fine quando si carica la videata giusta le speranze vanno nuovamente in mille pezzi: i posti disponibili sono esauriti. O meglio, esce scritto 'Null'.

 

Quella che vi raccontiamo è la drammatica vicenda che sta vivendo un signore di 91 anni che da venerdì sta cercando di prenotarsi attraverso il cup online senza però riuscirci.  Per cercare di arrivare al sogno di potersi considerare al sicuro e riabbracciare in tranquillità i propri cari si sta facendo aiutare dal genero Antonio. Usare internet a 91 anni non è proprio una passeggiata.

 

“Ho provato in vari punti vaccinali, magari sbagliamo qualcosa - ci racconta Antonio - ma in nessuno si riesce a trovare un posto. Ho provato fino a circa la metà di aprile ma niente. Come è possibile che abbiamo un direttore dell'Azienda sanitaria e un governatore che dicono: abbiamo un sito che va benissimo prenotatevi e poi accadono queste cose?”.

 

Antonio è stanco e allo stesso tempo anche giustamente un po' arrabbiato. Ha iniziato a stare con il viso davanti al sito internet del cup online e gli occhi puntati sulle videate da venerdì. In un primo momento era impossibile entrare e in tanti sono stati costretti a rimanere ore in attesa o a tentare la fortuna riprovando anche di notte. “Io mi sono collegato per mio suocero anche alle 3 di mattina ma non è servito a nulla” ci racconta Antonio.

 

Il presidente Maurizio Fugatti , domenica 14 febbraio, su Facebook ha scritto: “Agli anziani rinnovo l’appello affinché prenotino la vaccinazione”.

Parole che sembrerebbero quasi una beffa davanti alla fatica che in tanti stanno incontrando nell'usare prima un sito internet e ora, come sembra dalle segnalazioni arrivate, trovare un posto libero prima di metà aprile. “Vorrei solo sapere – ci dice Antonio – per quale motivo il nostro governatore mi raccomanda di prenotare e poi non mi danno la possibilità di farlo. Io ho un anziano di 91 anni che è terrorizzato perché vuole vaccinarsi e vede che non troviamo un posto per lui. Se non lo uccide il Covid19 rischia di morire di crepacuore”.

 

E' bene ricordare che in una nota stampa dell'11 febbraio, l'Azienda sanitaria spiegava che “In agenda sono disponibili 22.500 posti (per un totale 45 mila dosi) per le persone nate prima del 31 gennaio 1941, che permetteranno di vaccinare tutti coloro che non si sono ammalati di Covid-19 negli ultimi tre mesi entro la metà di aprile, sempre che vengano confermate le consegne di vaccini”. Se la situazione però è quella che ci viene segnalata da diversi cittadini, è davvero difficile che entro la metà di aprile si riescano a terminare le somministrazioni per gli over 80. Dove sta il problema?

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 7 dicembre 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Politica
07 dicembre - 21:01
L’assessora Stefania Segnana invia una lettera alle sindache per promuovere una maggiore adesione alla maratona vaccinale, appellandosi al loro [...]
Cronaca
07 dicembre - 18:29
Dopo la segnalazione arrivata al nostro giornale ieri da Pergine, un lettore ci segnala la stessa problematica anche al centro vaccinale di [...]
Cronaca
07 dicembre - 20:34
A lanciare l'allarme i familiari che non hanno visto l'escursionista rientrare a casa. Attivi gli operatori del soccorso alpino delle stazioni [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato