Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, medico muore per un ictus dopo 3 settimane dal vaccino e un collega denuncia un nesso. L'Asl consegna il referto in Procura

L'Azienda sanitaria altoatesina ha consegnato il referto di Cornel Strüning in Procura. L'uomo, un 63enne odontoiatra all'ospedale di Bressanone, è deceduto per un ictus dopo 3 settimane dalla conclusione del ciclo vaccinale. Il fatto è stato denunciato da un collega, che su facebook ha pubblicato un video in cui denuncia un nesso causale tra il vaccino e la sua morte

Di Davide Leveghi - 05 March 2021 - 10:20

BOLZANO. “La direzione generale dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige reagisce alle accuse di un medico specialista libero professionista di Bolzano, il quale sui social media condivide un nesso causale fra la somministrazione di due dosi di vaccino contro il Covid-19 ed il decesso di un suo conoscente nonché collega. Le direzioni mediche degli ospedali di Bolzano e Bressanone, nei quali è stato trattato il medico deceduto, inoltrano – come previsto dalle norme vigenti in materia – il referto agli uffici giudiziari del Tribunale di Bolzano”.

 

Comincia così la nota dell'Azienda sanitaria altoatesina con cui si comunica la consegna in Procura delle carte relative alla morte dell'odontoiatra Cornel Strüning, colpito da un ictus e deceduto dopo alcuni giorni in terapia intensiva. Un collega, infatti, ha postato su un gruppo facebook un video in cui sostiene l'esistenza di un nesso causale tra la morte e la conclusione del ciclo vaccinale, che Strüning avrebbe svolto in quanto operatore sanitario.

 

Il video in lingua tedesca ha fatto già il giro del web e arriva a pochi giorni da un altro video, in cui medici e farmacisti altoatesini (e un trentino) si schierano apertamente contro il vaccino anti-Covid (QUI l'articolo). In quel caso l'Asl ha proceduto alla denuncia dei protagonisti del video per procurato allarme, mentre riguardo alla morte di Strüning ha comunicato la consegna in Procura delle carte cliniche del paziente. “Rientra nell'ambito della Procura della Repubblica intraprendere i passi successivi”, ha scritto l'Azienda sanitaria nella nota.

 

Cornel Strüning, medico odontoiatra 63enne dell'ospedale di Bressanone, aveva da poco concluso il ciclo vaccinale quando tre settimane dopo è stato colpito da un ictus. Dopo un periodo in terapia intensiva, si è spento. Da qui il video del libero professionista bolzanino, in cui si sostiene che Strüning abbia sofferto forti dolori articolari, febbre e aritmie cardiache una volta ricevuta la seconda dose.

 

“La direzione generale dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige, le direzioni dei comprensori di Bolzano e Bressanone, le direzioni mediche degli ospedali di Bolzano e Bressanone sono impegnate a fornire alla Procura della Repubblica tutte le informazioni inerenti al caso ed assicurano la fattiva collaborazione – ha concluso l'Asl – il caso inoltre è stato segnalato prontamente come previsto a VigiFarmaco, il centro di farmacologia presso l'Aifa, l'Agenzia italiana del farmaco. La direzione generale dell'Azienda sanitaria dell'Alto Adige esprime il più sentito cordoglio alla famiglia del paziente deceduto”.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 21 aprile 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
22 aprile - 15:56
L'allerta è scattata lungo la strada statale 12. In azione la macchina dei soccorsi. Viabilità bloccata in tangenziale
Ambiente
22 aprile - 13:21
Anche quest'anno non è mancato l'appuntamento di Apot per fare il punto sui risultati perseguiti dai frutticoltori trentini, e per presentare gli [...]
Cronaca
22 aprile - 16:01
Sono stati analizzati 2.235 tamponi tra molecolari e antigenici. Oggi 16 casi tra over 60 e 21 contagi tra giovani e ragazzi in età scolare. [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato