Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, novembre mese nero per l'Alto Adige (con peggior dato d'Italia), mentre Trento fa segnare un +96% di mortalità. A Verona un aumento del 142% in dicembre

Lo studio sulla mortalità giornaliera nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19: “Per almeno 2 mesi si è registrata una mortalità superiore a quella attesa”. A Trento, tra il 28 ottobre e il 29 dicembre, registrati oltre il doppio dei decessi: 318 anziché 157

Immagini pubblicate nello studio Andamento della mortalità giornaliera nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19
Di Tiziano Grottolo - 15 gennaio 2021 - 05:01

TRENTO. “L’andamento stagionale della mortalità evidenzia l’anomalia della mortalità osservata nel 2020, rispetto alle variazioni stagionali, osservato nei 5 anni precedenti”. È questa la conclusione alla quale sono giunti Marina Davoli, Francesca de' Donato, Manuela De Sario, Paola Michelozzi, Fiammetta Noccioli, Matteo Scortichini, Daniela Orrù, del Dipartimento di Epidemiologia Ssr Regione Lazio e Pasqualino Rossi del Ministero della Salute. Il gruppo di ricercatori ha redatto uno studio sull’andamento della mortalità giornaliera nelle città italiane in relazione all’epidemia di Covid-19.

 

Se possibile emerge anche una buona notizia, infatti l’attuale rapporto del sistema di sorveglianza (che include i dati di 32 Comuni italiani al 29 dicembre) mostra sia nelle città del nord che in quelle del centro-sud come per la prima volta, dopo 2 mesi in cui si è registrata una mortalità superiore all’atteso nella maggior parte dei Comuni, la mortalità sia tornata ai valori di riferimento. Nei mesi precedenti però il quadro è sconfortante e parla di un incremento di mortalità che a volte supera il 100%.

 

 

Nel 2020 sono stati rilevati due importanti picchi nella mortalità che coincidono con la prima fase (marzo-aprile) e la seconda ondata (ottobre-dicembre) della pandemia. “Il forte incremento della mortalità osservata nella prima fase dell’epidemia di Covid-19 – spiegano gli esperti – è seguito da una la riduzione che ha riportato la mortalità in linea con i valori di riferimento a fine maggio. A partire dalla seconda metà di ottobre si osserva un secondo incremento con valori che tendono a rientrare nel valore di riferimento a fine dicembre”.

 

 

A pagare il prezzo più alto sono state le città del nord (+23 ad ottobre, +74% a novembre e +38% a dicembre), rispetto alle città del centro sud (+23% a ottobre, +48% a novembre e +24% a dicembre). A Trento per esempio nel mese ottobre la mortalità è aumentata del 36%, con un incremento del 96% a novembre fino al picco di dicembre quando l’incremento mensile della mortalità ha raggiunto il 109%. Bolzano invece ha fatto registrare l’incremento maggiore d’Italia nel mese di novembre (129%) mentre a ottobre è stato pari al 31% e in dicembre del 56%. Il poco invidiabile record dell’incremento della mortalità è stato registrato nella città di Verona dove in dicembre si è arrivati a un aumento del 142%.

 

 

A Trento, tra il 28 ottobre e il 29 dicembre, erano attesi 157 decessi ma in realtà ne sono stati registrati addirittura 318, oltre il doppio. Le fasce d’età più colpite sono state quelle che vanno dai 75 agli 84 anni (93 decessi) e gli over 85 (179 decessi). Non mancano i decessi fra gli under 64 (21) e nella fascia 65-74 (25). La settimana peggiore è stata quella che va dal 16 al 22 dicembre con 41 morti totali.

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione ore 19.30 del 4 agosto 2021
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
05 agosto - 13:10
La piena dell'Adige delle ultime ore e la violenza dell'acqua hanno restituito moltissimi rifiuti che ora si trovano sugli argini del fiume assieme [...]
Cronaca
05 agosto - 12:34
Le precipitazioni delle ultime ore hanno innalzato notevolmente la portata dell'Adige, la cui piena è stata prevista dai vigili del fuoco tra [...]
Cronaca
05 agosto - 11:54
Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco di Telve, le forze dell'ordine e gli ispettori dell'Oupsal. Il giovane è stato trasferito [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato