Contenuto sponsorizzato

Coronavirus, un morto in Trentino. Trovati 199 nuovi positivi, la maggior parte dei casi tra 40-59 anni

Sono stati analizzati 12.626 tamponi tra molecolari e antigenici. Registrati 199 positivi e 1 decesso. Ci sono 52 persone ricoverate in ospedale di cui 8 in terapia intensiva

Di Luca Andreazza - 30 novembre 2021 - 15:56

TRENTO. Sono stati trovati 199 nuovi positivi, c'è 1 decesso nelle ultime 24 ore. C'è un paziente in più ricoverato in terapia intensiva. Un classe scolastica in più in isolamento. Sono state registrate 104 guarigioni.

 

Questo il report di martedì 30 novembre per quanto riguarda l'emergenza Covid in Trentino. Sono stati analizzati 12.626 tamponi tra molecolari e antigenici.

 

Sono stati trovati 71 positivi dall'analisi di 956 tamponi molecolari (tutti letti dal laboratorio di microbiologia dell'ospedale Santa Chiara di Trento); gli altri 128 casi sono stati trovati a fronte di 11.670 test antigenici. Il rapporto contagi/tamponi si attesta a 1,5%. C'è anche la conferma di 76 positività intercettate dai test rapidi dei giorni scorsi.

 

Per quanto riguarda i nuovi positivi, la maggior parte (129) sono asintomatici, mentre per quanto riguarda le fasce d'età i casi più numerosi (67) si registrano in quella 40-59 anni. Tra 0-2 anni si registrano 4 casi; 6 casi invece tra 3-5 anni, 18 casi tra 6-10 anni, 9 casi tra 11 e 13 anni, 13 casi tra 14-18 anni. Sono 22 le classi in quarantena. Poi 39 casi tra 19-39 anni, 22 casi tra 60-69 anni, 14 casi tra 70-79 anni, 7 casi sopra gli 80 anni.

 

Piuttosto stabile la situazione negli ospedali. C'è un paziente in più ricoverato in terapia intensiva e una persona in meno accolta nei normali reparti. Il dato è di 52 pazienti ricoverati di cui 8 in rianimazione: ieri 4 nuovi ricoveri e 5 dimissioni.

 

Un decesso nelle ultime 24 ore: "Si tratta - spiega la nota della Provincia - di un uomo con più di 80 anni, non vaccinato".

 

Campagna vaccinale: sono 840.024 le dosi somministrate di cui 376.706 sono seconde dosi e 43.622 sono terze dosi.

 

La fascia d'età 20-49 anni è quella con il maggior numero di vaccinati con almeno una dose: 170.715, seguono poi 50-59 anni con 75.612 vaccinati e 60-69enni con 61.637 vaccinati.

 

Le autorità sanitarie, rinnovando l'appello alla vaccinazione come strumento fondamentale per il contenimento dell'epidemia, ricordano che si sono aperte le prenotazioni per la maratona vaccinale prevista per 5 giorni, dal 4 all'8 dicembre prossimi. I centri vaccinali distribuiti sul territorio provinciale rimarranno aperti per 18 ore, dalle 6 del mattino alla mezzanotte (Qui articolo).

Contenuto sponsorizzato
Ultima edizione
Edizione del 24 gennaio 2022
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
In evidenza
Cronaca
25 gennaio - 05:01
Una donna, della val di Fiemme, racconta in un audio dello stratagemma messo in pratica per ottenere il Green pass: “Mi sono messa nel naso il [...]
Cronaca
24 gennaio - 20:11
L'incontro si è svolto oggi, dopo che nelle scorse settimane la tematica è stata affrontata in diverse occasioni: l'Amministrazione ha confermato [...]
Cronaca
24 gennaio - 21:01
Fra pochi giorni un giudice dovrà stabilire se accogliere o meno il ricorso, presentato dai famigliari di Matteo Tenni, contro l’archiviazione [...]
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato
Contenuto sponsorizzato